La movimentazione speciale di carichi extra pesanti: Armanni, SuperMax custom con portata 73q
― Per la movimentazione di bobine, il nuovo carrello elevatore rappresenta un punto di partenza importante per soddisfare esigenze sempre più complesse e particolareggiate

Una richiesta da parte di un cliente e parte il processo di sviluppo di un sollevatore per carico e scarico di bobine di carta e film plastico da un macchinario ad un’altezza di 1800mm.

7300 kg di peso, 1850mm di diametro e 2500mm di larghezza: numeri davvero importanti per la movimentazione.  Viste le dimensioni non convenzionali della bobina, per Armanni la sfida è progettare da zero una macchina in grado di soddisfare il cliente sia in termini di sicurezza che di ergonomia, oltre che di produttività.

Partiti dal modello Max, top di gamma del proprio range prodotti, Armanni ha provveduto alle modifiche al fine di rispettare la portata richiesta, nel pieno rispetto delle normative europee. Il risultato ottenuto, prende oggi il nome di “SuperMax”: un carrello elevatore con telaio extra robusto (più di 5000Kg di acciaio) e servosterzo per agevolare la guida.

Le forche sono state sostituite da supporti a sagomati a “V” per permettere il sollevamento della bobina compresa di albero e, a queste, è stato aggiunto un sistema di traslazione e un posizionatore per permettere una presa e un centraggio ottimale della bobina. L’unità è stata poi dotata di 4 telecamere ad alta definizione con doppio schermo per agevolare l’operatore anche in fase di presa della bobina. Inoltre, date le dimensioni estreme sia del carrello che del carico, l’unità è stata predisposta per il controllo remoto a distanza tramite radiocomando, implementabile anche in un secondo momento.

Un nuovo progetto che apre ad Armanni diverse opportunità, poiché è la dimostrazione pratica che molte operazioni di movimentazione di carichi extra pesanti possono essere realizzate anche utilizzando sollevatori e non solo muletti frontali o carriponte. Un sollevatore comporta numerosi vantaggi sia dal punto di vista economico che dal punto di vista di sicurezza ed ergonomia, basti pensare al fatto che non si necessita di un patentino per la guida e non avendo carichi oscillanti risulta migliore anche in termini di sicurezza.

SuperMax è il primo modello di una serie di macchine che il cliente per cui è stato progettato andrà a sostituire. “Grazie a questo progetto siamo stati in grado di ampliare ulteriormente il nostro range prodotti che diventa così sempre più specializzato e su misura – ha dichiarato Daniele Armanni – . L’invito è quello di contattarci per qualsiasi problematica di movimentazione. Con oltre 75.000 macchine realizzate in più di 40 anni di attività saremo in grado di consigliare la miglior soluzione possibile per risolvere il problema di movimentazione“.

La movimentazione speciale di carichi extra pesanti: Armanni, SuperMax custom con portata 73q