― Non solo un obbligo di legge. Manutenere carrelli elevatori e portoni industriali significa preservare la loro funzionalità e produttività il più a lungo possibile.

In un periodo in cui l’operatività dei magazzini è resa ancora più difficile a causa delle misure di contenimento del coronavirus, gli incrementi dei carichi di lavoro e i fermi tecnici obbligatori sottopongo ad uno stress sempre maggiore le attrezzature dei reparti logistici. Una situazione estremamente delicata che può minare la sicurezza delle attività e, di conseguenza, dei processi interni alle aziende.
Ecco perché, oggi più che mai, la manutenzione e l’assistenza delle componenti logistiche riveste un ruolo cruciale.

Abbiamo fatto il punto con Giuseppe Quercia, direttore commerciale OMG, azienda specializzata nella produzione e manutenzione di carrelli elevatori nonché nella vendita e assistenza di portoni industriali e baie di carico.

Quanto è importante un servizio di assistenza e come è possibile non farsi trovare impreparati davanti ad un intervento?

Siamo abituati a pensare all’assistenza come a qualcosa che inizia nel momento in cui il tecnico specializzato fa ingresso nell’azienda. In realtà, tutta la fase precedente all’intervento, tra cui l’anamnesi accurata del carrello elevatore, la verifica di tutta l’attrezzatura necessaria all’erogazione del servizio e degli strumenti utili alla diagnostica e all’accertamento svolgono una funzione sostanziale.

È chiaro che poi la tempestività dell’intervento e l’efficienza dello stesso fanno la loro parte. Ma il recupero iniziale delle informazioni, per il quale la tecnologia ci è di grande supporto, è un tratto imprescindibile per ricevere un servizio di assistenza in linea con le proprie aspettative.

La manutenzione è un obbligo di legge, ma non solo..

Se lo scopo delle imprese è quello di preservare la funzionalità delle componenti intrinseche della logistica, garantendo alti livelli di produttività, risulta conseguenziale che aldilà dagli obblighi di legge, le aziende siano naturalmente portate ad eseguire e programmare piani di manutenzione.

Grazie ad interventi di assistenza programmati ed eseguiti da tecnici esperti, infatti si possono da un lato prevenire danni provocati da usura e inattività – ma anche banalmente cali di attività e incidenti – dall’altro tutelare gli investimenti che le aziende sostengono nel tempo. Il deterioramento dovuto all’azione continua e ai cicli di funzionamento, rende quindi necessario il controllo periodico dello stato delle componenti delle attrezzature.  Gli interventi, ordinari e straordinari, che comportano pulizia, lubrificazione o riparazioni e sostituzioni, sono una tutela che va a vantaggio dell’azienda. Per cui, affidarsi a esperti che abbiano disponibilità di un magazzino ricambi fornito e che garantiscano tempestività negli interventi, riesce a mantenere inalterate nel tempo sia l’efficienza che la funzionalità ma anche la sicurezza di ogni attrezzatura.

Per quel che riguarda portoni e baie di carico, quali sono le componenti che necessitano di maggiore manutenzione?

Gli interventi possono essere concentrati su varie componenti: dalle porte rapide ai portoni sezionali, fino a rampe di carico e sigillanti perimetrali.
Nel caso delle porte rapide, la manutenzione riguarda soprattutto cordoni e guide, la cui pulizia e lubrificazione ne consente una durata maggiore e performance migliori. Per i portoni sezionali invece, il serraggio delle cerniere, i rulli e le guide, come i cavi di sicurezza andrebbero monitorati con costanza. Sulle rampe di carico, la pulizia sotto la pedana può considerarsi fondamentale, perché eventuali residui potrebbero danneggiarne l’idraulica, mentre in base alle tipologie, nel caso dei sigillanti perimetrali, è importante verificare con cadenza periodica i fissaggi della struttura per esser certi che l’isolamento non sia intaccato da problematiche varie ed eventuali.

Spesso le manutenzioni vengono viste come ingenti impegni finanziari. La mancanza di lungimiranza, in tal senso, può comportare un grave danno per l’azienda e incrementare gli oneri?

Affidarsi a tecnici specializzati per la manutenzione regolare di carrelli elevatori, portoni industriali e baie di carico è sicuramente un costo che però mette al riparo da guasti improvvisi e imprevisti che possono comportare cali produttivi e fermi.
Poter avere dalla propria parte un manutentore competente e qualificato permette all’azienda di anticipare criticità che possono nascere con un utilizzo intensivo delle attrezzature e dispositivi. Tutelando le performance nel tempo.

Hai bisogno di assistenza e manutenzione per i tuoi carrelli elevatori, portoni industriali e baie di carico? CLICCA QUI