― Nasce Kiwi-eye, un terzo occhio puntato sulla sicurezza, da installare sul mezzo per prevenire gli incidenti sul lavoro durante le fasi di manovra

Kiwitron rilascia dopo anni di studi, ill sistema brevettato del riconoscimento di prossimità di pedoni con tecnologia Intelligenza Artificiale. Come è noto, gran parte degli incidenti sul lavoro hanno come causa la distrazione del conducente del mezzo. Si tratta di incidenti che costano alle aziende centinaia di migliaia di euro di danni, diretti (sanzioni) ed indiretti (danni all’immagine, blocco delle operatività). Ragion per cui, tra le altre, il mercato della sicurezza negli ultimi anni ha affinato la sua sensibilità, puntando sull’installazione di sistemi di ausilio alla guida che aiutano gli operatori nelle fasi di manovra.

Da qui nasce Kiwi-eye, un terzo occhio puntato sulla sicurezza, da installare sul mezzo per prevenire gli incidenti sul lavoro durante le fasi di manovra. Riconoscendo la distanza dal mezzo del pedone e il pedone stesso, il sistema consente di rallentare il mezzo e avvisare acusticamente o visivamente l’operatore.

kiwitron4

Kiwi-eye: upgrade della sicurezza

Un prodotto innovativo che rivoluziona il settore utilizzando l’intelligenza artificiale: a differenza dei prodotti disponibili sul mercato, l’AI consente, con un minor dispendio di energie, di riconoscere i pedoni in maniera molto precisa riducendo i falsi allarmi (o i mancati allarmi che possono causare danni ben peggiori).

Oggi è quindi possibile installare fino a 4 sistemi di detection (fronte del carrello e retro del carrello per esempio), per coprire a 360° l’area di manovra del mezzo.

Inoltre, il sistema è connesso ad un display dove è possibile visionare ciò che sta vedendo il sistema di prossimità.

kiwitron3

Rispetto agli attuali sistemi di safety presenti sul mercato il sistema si pone come un upgrade in termini di:

  • Superamento della difficoltà dei sistemi radar / laser / ultrasuoni perché riconosce solamente le situazioni di reale pericolo riducendo quindi i falsi allarmi (pur mantenendo le funzionalità di anti-collisione)
  • Superamento degli elevati costi dei sistemi RFID / Microonde: gli operatori non avranno più bisogno di tag di riconoscimento e quindi, i costi di gestione e i costi dei tag, non influiranno più in maniera così importante
  • Superamento dell’affidabilità di entrambi i sistemi in quanto il pedone viene riconosciuto appena entra nel campo visivo del sistema (circa 20mt).

Un sistema che imparando si evolve: il potere dell’IA

Un singolare aspetto degno di nota: Kiwi-eye è in grado di imparare. Infatti, oltre alle persone/pedoni, il sistema di riconoscimento marchiato Kiwitron consente anche di riconoscere i mezzi semi-moventi (carrelli elevatori, transpallet e molto altro), con una precisione molto elevata.

Ogni azienda ha le proprie necessità e le proprie difficoltà logistiche (spazi ristretti, disturbi elettromagnetici ecc.). Pensando alle singole esigenze aziendali, Kiwitron ha pensato di mettere a disposizione il servizio di verticalizzazione su una determinata impresa: il sistema registrerà delle situazioni di pericolo del cliente, verrà istruito a riconoscere quella determinata situazione e, successivamente, imparerà ad evitarla.

Il potere dell’intelligenza artificiale va ben oltre i sistemi tradizionali comportandosi come un vero e proprio terzo occhio.

Kiwi-eye è in grado di riconoscere con un’elevata accuratezza anche persone chinate al lavoro, persone di profilo e molte situazioni molto spesso quasi invisibili all’occhio umano (fino ad oggi quasi impossibile con le vetuste tecnologie). Ma c’è di più. Il sistema è dotato della capacità di riconoscimento a posteriori. Qualora si verifichi un mancato riconoscimento di pedoni, profili, nell’area di lavoro, questa informazione verrà automaticamente registrata in modo che ad un secondo passaggio, il pedone o la macchina piuttosto che il profilo venga riconosciuto.

Questa innovazione, nell’ambito del material handling, movimento terra e agricoltura porta
Kiwitron a fare un grande passo avanti nella sua strada verso il progresso. Grazie al nuovo
reparto di Intelligenza Artificiale nato all’interno dell’azienda, numerosi saranno i nuovi
prodotti incentrati sulla tecnologia che la farà da padrona nel prossimo futuro.
Inoltre, ricordiamo che Kiwi-Eye, così come l’ETS, rende possibile accedere agli sgravi fiscali in materia di 4.0, facendo rientrare il mezzo su cui viene collocata nella categoria di guida semiautomatica e rendendolo pertanto idoneo a usufruire delle agevolazioni previste.

Per qualsiasi info e chiarimento

Andrea Filippini

331 5960230

sales@kiwitron.it