― Le piattaforme rappresentano delle soluzioni per il sollevamento, di operatori e materiali, ormai imprescindibili per lavorare in quota in modo sicuro

Le piattaforme di lavoro aeree, piattaforme di sollevamento o piattaforme mobili elevabili (PLE), sono macchine che consentono il sollevamento in quota di uno o più operatori.

Oltre a raggiungere quote elevate, consentono anche agli operatori di stazionarvi, per eseguire lavori in quota, senza dover montare ponteggi o ricorrere all’utilizzo di trabattelli.

Queste attrezzature sono generalmente usate nel settore edile e impiantistico ma, soprattutto con l’evoluzione tecnologica che consente la realizzazione di macchine sempre più compatte e sostenibili, il loro utilizzo è ormai diffuso in ogni ambito in cui è richiesta l’elevazione.
Ad esempio non è più così inusuale vedere una piattaforma all’interno di qualche palazzo storico, utilizzata per pulizie e restauri; oppure per la manutenzione nelle gallerie. Sempre più spesso infatti le ple, oltre ad essere di piccole dimensioni quando devono essere trasportate, sono anche elettriche, quindi utilizzabili in ambienti chiusi, senza rischi per le emissioni nocive.

Sono sempre di più gli utenti che ricorrono all’utilizzo delle piattaforme di sollevamento, non solo perché consentono di lavorare in quota in sicurezza. A facilitarne la diffusione è stata anche la nascita, negli ultimi anni, di numerose aziende noleggiatrici di ple.

Leggi anche: Noleggio di piattaforme aeree: aumentano le richieste

Tipologie di piattaforme aeree

Piattaforme autocarrate

Le piattaforme aeree autocarrate hanno la caratteristica di poter essere utilizzate su di una grande varietà di terreni, anche fuoristrada, perché sono installate su mezzo a motore (ad esempio un autocarro o un furgone).
Possono avere diverse tipologie di braccio e prestazioni differenti che dipendono dal modello e dal mezzo su cui sono posizionate.

Piattaforme telescopiche

Sono le più diffuse, hanno un braccio telescopico e una base girevole, permettono di raggiungere altezze molto elevate. Sono le piattaforme che è più facile vedere anche fuori dai cantieri, usate ad esempio nei lavori di conservazione delle opere d’arte, o nel giardinaggio e nella gestione del verde.

Piattaforme articolate

Sono caratterizzate da grande versatilità e flessibilità, aspetti che consentono di lavorare a grandi altezze, evitando barriere ed ostacoli. La piattaforma è installata su una base che ne permette la rotazione e una mobilità ancora più completa.

Piattaforme trainabili

Le piattaforme aeree trainabili sono macchine per il sollevamento installate su di un rimorchio e trasportabili su strada da un’auto, un furgone o un autocarro. Solitamente sono dotate di consolle che permettono di muovere la cesta in sicurezza mantenendo in equilibrio il telaio.

Piattaforme a pantografo

Le piattaforme a pantografo (dette anche a forbice), sfruttano un sistema di leve meccaniche che genera un sollevamento verticale dell’operatore. La cesta non è issata su un braccio e questo rende la piattaforma molto compatta e adatta agli spazi più stretti.

Piattaforme ragno cingolate

La caratteristica delle piattaforme ragno cingolate è la presenza di lunghi stabilizzatori che sostengono un corpo macchina relativamente compatto. Il braccio può essere articolato oppure telescopico a seconda dei modelli.

Altre macchine speciali

Piattaforma aerea a colonna
Le piattaforme aeree ad albero o a colonna sono semoventi, permettono di sollevare verticalmente l’operatore fino a 10 metri.

Sollevatore telescopico
I sollevatori telescopici sono mezzi a quattro ruote per il sollevamento con guidatore. Possono essere a due o a quattro ruote motrici e venire equipaggiati, oltre che con la cesta per l’operatore, con altre tipologie di appendici e attrezzature per il sollevamento dei materiali. Vengono impiegati principalmente nell’edilizia, nella logistica e nel settore agricolo.

Piattaforma aerea autosollevante
Questa tipologia di piattaforme aeree, dette anche ponteggi mobili, è un’alternativa automatizzata al ponteggio tradizionale.

Come funziona una piattaforma aerea

Solitamente il movimento vero e proprio di sollevamento viene innescato da un sistema idraulico, azionato da un motore elettrico o Diesel. Mentre il sollevamento del cesto viene effettuato tramite pistoni idraulici, tutti gli altri movimenti vengono comandati da un display di comando elettrico.
Le piattaforme hanno la caratteristica di essere “normalmente frenate”, lo sblocco dei freni avviene azionando il comando di spostamento (freno negativo). Le piattaforme prevedono solitamente due postazioni di controllo: a terra e in cesta.

Per avere altre informazioni e trovare professionisti del settore consulta tuttopiattaforme.it il portale interamente dedicato alla piattaforme aeree, per scoprire tutte le tipologie, gli usi e i marchi più importanti.