Industry 4.0 e Smart Factory: come sviluppare i sistemi mantenendo come obiettivo la sicurezza
― Il secondo appuntamento online lanciato da Toyota, il webinar "Toyota Safety 4.0" che si svolgerà il prossimo 8 settembre, punterà ad integrare i concetti lean con una ricerca del miglioramento continuo votato a preservare la sicurezza di ambienti di lavoro ed operatori

Tutte le moderne tecnologie digitali hanno avuto il grande merito di rivoluzionare i flussi ed i processi lavorativi. Nell’epoca della Quarta Rivoluzione Industriale, il concetto di Industria 4.0 e di Smart Factory viene spesso associato ai vantaggi legati agli sgravi fiscali concessi dal governo. La verità, secondo Toyota Material Handling, è che i sistemi di Smart Production, di Smart Service e di Smart Energy possono e devono essere sviluppati mantenendo come meta primaria e finale, la sicurezza.

Il concetto da cui parte Toyota è, quindi, la necessità di uno sforzo proattivo che permetta alle aziende di svolgere le proprie attività, usufruendo degli strumenti tecnologici che oggi consentono di limitare i rischi e ampliare la cultura della sicurezza.

Non basta pensare all’Industria 4.0 e alla rivoluzione digitale in chiave di sgravio fiscale a vantaggio delle aziende – ha sottolineato Antonio Anziano, Service Product Manager  di Toyota Material Handling Italia, relatore del prossimo webinar dell’8 settembre -. Il nostro obiettivo è quello di legare il 4.0 al concetto di sicurezza, mettendo in luce il valore aggiunto che la tecnologia offre. Toyota oggi fornisce un carrello tecnologicamente avanzato, in grado di dare molto all’operatività del material handling. Se poi questo rispecchia i criteri per l’accesso ai benefici fiscali è qualcosa che va a vantaggio del cliente che lo acquista ma il nostro passo in avanti è nell’evidenziare tutti i benefici che la tecnologia offre sul fronte della sicurezza“.

I carrelli Toyota presenti sul mercato sono allestiti con le più avanzate tecnologie. Per Toyota la tecnologia si traduce in I_Site e I_Tracker, nell’interconnessione machine-to-machine, capace di misurare, analizzare e ottimizzare le prestazioni di ogni macchina connessa. Perché solo assumendo il controllo della flotta si è in grado di monitorare e analizzare i dati e quindi di incrementare la redditività a lungo termine.

Trasformare i dati che oggi la tecnologia mette a disposizione in informazioni utili a ottimizzare i processi è quanto di meglio possa fare il 4.0 – continua Anziano –. Capire quanto lavorano i carrelli, se ricevono urti, creare check list apposite, aiuta a spostare l’asse dell’attenzione su un beneficio tecnologico diverso dal mero sgravio fiscale. L’idea di Toyota Material Handling – prosegue il Product Manager – è quella di offrire una consulenza dal punto di vista tecnologico, finalizzato al concetto di Safety“.

Il webinar del prossimo 8 settembre offrirà quindi una panoramica sui sistemi Toyota in grado di trasformare i dati in risorse, informazioni preziose che vanno analizzate e contestualizzate all’interno dell’operatività dei diversi clienti. “Forniamo una consulenza che punta alla riduzione del rischio – conclude Anziano -, perché è necessario raggiungere sempre più elevati standard di sicurezza senza ridurre la produttività e questo anche se spesso l’incremento di questi standard crea la percezione di un rallentamento della movimentazione e quindi della produttività. La vera sfida è progettare soluzioni che, grazie all’avanzamento tecnologico, possano rendere flussi, procedure e attività più sicuri”.

Per partecipare al webinar è possibile iscriversi qui