Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto da 122 milioni di euro di contributi per l'autotrasporto

Sono in arrivo 122 milioni di euro di contributi a favore degli investimenti delle imprese di autotrasporto per il 2020/2021.
Dopo che il Ministero dei Trasporti ha pubblicato il decreto a maggio con lo stanziamento, il provvedimento è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale a fine luglio.

I contributi serviranno a finanziare quello svecchiamento della flotta trasporti di cui il nostro Paese tanto ha bisogno.

Leggi anche:

Autotrasporto: il parco circolante italiano è il più vecchio d’Europa. Urgono misure immediate

Ora si attende il decreto contenente le informazioni con le modalità e le procedure per presentare la domanda di accesso ai contributi.

Le risorse stanziate ammontano a 122.255.624 euro così suddivisi:

  • 46,4 mln per veicoli a trazione alternativa (LNG, CNG, Ibrida e Full Electric);
  • 44,1 mln per rottamazione e contestuale acquisizione di veicoli Euro 6 e veicoli commerciali leggeri;
  • 29,2 mln per rimorchi e semirimorchi per trasporto combinato ferroviario e marittimo;
  • 2,4 mln per casse mobili

Il decreto riporta anche i nuovi massimali di contributo previsto per ciascun veicolo acquistato:

  • 20 mila euro per i veicoli a trazione alternativa (LNG) di massa superiore a 16 Ton; il contributo è aumentato di 2 mila euro se viene dimostrata la radiazione per rottamazione di veicoli obsoleti;
  • 15 mila euro per ogni veicolo euro VI di massa superiore a 16 Ton.;
  • 10% del costo di acquisizione dei rimorchi e semirimorchi per il combinato per medie imprese, percentuale che sale al 20% per le piccole imprese, con un tetto di 5 mila euro per ogni rimorchio/semirimorchio; per le grandi imprese euro 1.500 per ogni rimorchio/semirimorchio;
  • 8,5 mila euro per ogni gruppo di 8 casse mobili e 1 rimorchio/semirimorchio.