Le parole del commissario straordinario all'emergenza Coronavirus sull'impatto strategico della logistica nel rilancio del nostro Paese
― Le parole del commissario straordinario all'emergenza Coronavirus sull'impatto strategico della logistica nel rilancio del nostro Paese

La logistica è fondamentale per la vita ed è assai importante per il rilancio delle comunità. Abbiamo trascorso due mesi senza poter usufruire delle opportunità della logistica, siamo stati un Paese responsabile e straordinario e dobbiamo esserlo anche nel rilancio e la logistica dovrà svolgere un ruolo decisivo”. Sono le parole di Domenico Arcuri, commissario straordinario per l’emergenza Coronavirus.

Quello della logistica, settore strategico per l’Italia e non solo, come molti altri comparti ha sofferto a causa dell’emergenza legata alla diffusione del Covid-19, ma è anche stato uno di quelli che si sono rivelati più decisivi nella gestione di una situazione mai affrontata prima nel nostro Paese. Aspetto, questo, sottolineato a gran voce e più volte dagli operatori del settore, i cui rappresentanti hanno chiesto al governo un sostegno presentando una serie di proposte che toccano sia l’ambito relativo agli aiuti economici alle imprese che operano nel mondo della logistica sia quello che si concentra sulla tutela dei lavoratori.

Adesso dobbiamo considerare il recupero della normalità possibile, ma in modo responsabile visto che il virus non è sconfitto – ha detto Arcuri -. Dobbiamo valorizzare il grande spirito di comunità che gli italiani hanno dimostrato e metterlo al servizio del rilancio di tutti i settori produttivi del nostro Paese”. E tra i settori sui quali concentrare l’attenzione c’è anche quello della logistica.

Il governo si è occupato di garantire la sicurezza e salvare la vita agli italiani. Eravamo il secondo Paese per numero di contagiati, oggi siamo il dodicesimo – ha concluso Arcuri -. Adesso è tempo che si occupi del rilancio e mi sembra evidente che lo sta facendo“.