― La blockchain al servizio della sanificazione, per tracciare o trattamenti effettuati negli ambienti che richiedono particolare attenzione

Se c’è una convinzione che l’emergenza sanitaria da covid ha contribuito a diffondere, è l’utilità della tecnologia: sia nel quotidiano, sia come pilastro per la ripresa.
Parlando di ripresa non si può non prendere in considerazione la sanificazione.
Nessuna attività, nessun ufficio, nessun ambiente pubblico, può infatti aprire, e tenere aperto, senza una corretta sanificazione, attività che consente di eliminare virus e batteri.

In questi mesi si sono moltiplicate le soluzioni per la sanificazione: nuovi modelli di macchine pulitrici, accessori creati ad hoc per lavapavimenti, atomizzatori. Sono tanti i prodotti e i sistemi che sono stati immessi sul mercato per supportare aziende e strutture ricettive ad adeguarsi alle nuove regole.

Regole che però non sono, e non sono state, sempre chiare.
Bisogna sanificare, questo è chiaro, però è altrettanto necessario dimostrare di averlo fatto.

In questo potrebbe essere molto utile una delle tecnologie digitali più innovative del momento: la blockchain.

Di blockchain si sente parlare solitamente in associazione alle criptovalute, su TCE Magazine ne abbiamo parlato anche in relazione alle filiere della logistica.
Ma, come può essere utile la blockchain alla sanificazione?

La blockchain è una catena dove, passaggio dopo passaggio, è possibile registrare delle operazioni, parte della stessa catena, e tenerne traccia.
La sua caratteristica principale, quella che la rende particolarmente adatta a questo contesto, è che è immodificabile: una volta che un’operazione è stata registrata non può sparire, non può essere cancellarla o occultarla. Sono gli attori stessi della catena, nel loro insieme, ad essere garanti della veridicità dei dati.

Nel campo della sanificazione, applicando la tecnologia blockchain, è possibile costruire un registro immodificabile di tutte le operazioni di sanificazione fatte, completo di tutti i dati utili, come i prodotti impiegati, il personale che se n’è occupato ecc…

Per un datore di lavoro, o una struttura ricettiva, un ambiente pubblico… è essenziale tenere traccia delle sanificazioni fatte.
Infatti, nel caso in cui una persona che ha frequentato i suoi locali risultasse positiva al covid, è molto importante, per la sicurezza dell’attività stessa, poter dimostrare di aver eseguito correttamente tutte le procedure di sanificazione necessarie, e che quindi i propri locali non sono stati colpevoli della diffusione del virus.

Gli ingegneri sono già all’opera per sviluppare questo servizio, mettendo in campo ulteriore tecnologia nella lotta contro il covid.