Crown, una delle più grandi aziende mondiali di movimentazione dei materiali, ha vinto il premio internazionale Intralogistics and Forklift of the Year (IFOY) Award 2020 nella categoria “Warehouse Truck Highlifter” per la sua serie ESR 1000 di carrelli retrattili.
Un riconoscimento di fama mondiale per prestazioni eccezionali: il premio IFOY riconosce i migliori prodotti e soluzioni dell’anno, dedicati all’intralogistica.

La serie ESR 1000 ha vinto il premio grazie a numerose innovazioni in grado di incrementare la produttività, la connettività e la sicurezza dell’operatore. Questi includono il sistema operativo Gena recentemente sviluppato da Crown e la tecnologia di abbassamento del montante Xpress Lower.

La giuria indipendente di giornalisti specializzati di fama internazionale ha elogiato l’elevato livello di vantaggi offerti ai clienti dalla serie ESR 1000: “I fattori decisivi per la nostra decisione sono stati le innovazioni nei settori della sostenibilità, dell’ergonomia e della sicurezza, che sono costantemente orientate verso un elevato vantaggio per i clienti, così come i valori prestazionali del retrattile. Eccezionali sia la tecnologia Xpress Lower, che può raddoppiare la velocità di abbassamento e l’abbassamento rigenerativo a risparmio energetico”, ha spiegato Anita Würmser, presidente esecutivo della giuria del premio IFOY.

Ken Dufford, vicepresidente Europa presso Crown, spiega cosa questo significhi per l’azienda: “Per me e specialmente per gli ingegneri di Crown, è un grande onore ricevere il nostro quarto IFOY Award per la tecnologia legata ai carrelli elevatori. Questo premio riconosce che il nostro lavoro produce risorse preziose per i nostri clienti e il nostro settore in generale. Andare oltre lo sviluppo di prodotti tradizionali per creare soluzioni avanzate che offrano un vero valore aggiunto è parte integrante del DNA di Crown. Costruiamo carrelli elevatori robusti, durevoli e affidabili ma sviluppiamo anche soluzioni di tendenza che integrano i carrelli elevatori e completano le competenze dell’operatore. La nostra strategia di sviluppo ha sempre privilegiato produttività, sicurezza, operatori ed ergonomia“.

È possibile accedere ai risultati dettagliati del test qui