Il settore delle pulizie professionali dà lavoro a milioni di persone in tutta Europa, svolgendo un ruolo vitale per la salute, il benessere e l’immagine di molte aziende.

Tuttavia non sono molti i premi che riconoscono gli standard di eccellenza del settore, a tutti i livelli.

Ecco perché ogni anno sono centinaia le candidature presentate al premio che rappresenta l’eccellenza del cleaning professionale in tutta Europa. Un evento, quello dedicato all’European Cleaning & Hygiene Awards, che richiama tantissime imprese pronte a sfidarsi in una sana competizione su diverse categorie in concorso.

Il cleaning è un settore che si distingue da sempre in termini di politica dei dipendenti, di relazioni con i clienti, sostenibilità, innovazione e aumento degli standard.
E’ insomma un settore che eccelle, sia in termini di soluzioni tecnologiche che di investimenti in formazione, ma anche in relazione alle partnership con clienti e appaltatori. E questa è la ragione per la quale molte aziende anche italiane reputino l’European Cleaning & Hygiene Awards un evento ed un premio molto ambito.

L’edizione 2020 saltata a causa della pandemia

Quest’anno però, a causa dell’emergenza legata alla pandemia del Covid-19 bisognerà attendere il 2021 per la prossima edizione del premio.
Gli organizzatori hanno infatti reso noto di recente che a causa dell’incertezza rispetto alla sicurezza che impera sui grandi eventi, l’edizione 2020 che si sarebbe dovuta tenere il 5 novembre a Bruxelles, slitterà al 4 novembre del prossimo anno.
Michelle Marshall, direttore dell’European Cleaning Journal, fondatore dell’evento ha dichiarato che molti colleghi del cleaning stanno vivendo oggi momenti difficili sia dal punto di vista umano che professionale, per cui posticipare l’evento è fondamentale per salvaguardare la salute di chi supporta l’evento.
“Ci auguriamo – ha sottolineato – di celebrare al meglio i grandissimi risultati ottenuti dal settore e dell’industria del cleaning nella prossima edizione del 2021”.

Come partecipare?

Partecipare al concorso è semplice. Basta compilare il modulo di iscrizione e inserire massimo due categorie per le quali si vuole concorrere. La procedura prevede l’inoltro di un riepilogo di massimo 500 parole con informazioni di supporto che possano spiegare come si è raggiunto un livello di eccellenza per ogni categoria per cui si partecipa.
Si può presentare materiale di supporto, in un unico documento di massimo 6 pagine.
Infine, le candidature dovrebbero basarsi principalmente sul periodo incluso tra gennaio 2019 e luglio 2021.

Le categorie in concorso

Ricordiamo che, per il 2020 e, di conseguenza anche per il 2021, le categorie in concorso riservano uno spazio speciale alle eccellenze in fatto di:

  • Migliore utilizzo di soluzioni tecnologiche
  • Investimenti in formazione del personale
  • Sostenibilità e Best practice
  • Iniziative per aumentare il profilo del settore del cleaning
  • Leader ed innovazione tecnologica dell’anno
  • Migliori procedure tra clienti e appaltatori
  • Start up, ovvero le stelle nascenti del firmamento del cleaning.

Per ulteriori informazioni: www.echawards.com

[Fonte foto: www.echawards.com]