― Ora che siamo in una nuova fase dell'emergenza la nostra attenzione è concentrata su come ripartire e le procedure da mettere in campo. È bene però tenere sotto controllo i numeri dei contagi nel mondo per essere consapevoli della situazione

Il lockdown e la quarantena in cui abbiamo vissuto tra marzo e aprile, sono stati cadenzati da continui bollettini: numeri di contagi, ricoveri, decessi, curve, guarigioni.

Tanti numeri, condivisi o contestati, ai quali ci siamo attaccati per cercare di mettere un po’ di ordine tra le informazioni e convincerci che era giusto stare a casa.

Ora che siamo in una nuova fase dell’emergenza e a quei dati ci siamo quasi abituati, la nostra attenzione è concentrata primariamente su altri aspetti. Più che al quanto ora si pensa al come: come ripartire? con quali procedure? che tipo di vita faremo? come lavorare, uscire e incontrarsi?

Nel frattempo però il coronavirus non è sparito. Per questo, per non dimenticarci che, nel bene e nel male, il nostro mondo non è più quello di prima, vediamo i numeri del Covid-19 nel mondo.

Dati OMS, fonte: Health Emergency Dashboard, 24 maggio, ore 8.43

Globale

  • 5.165.481 casi confermati nel mondo dall’inizio dell’epidemia
  • 336.430 morti

Cina

  • 84.525 casi confermati clinicamente e in laboratorio
  • 4.645 morti

Europa

Ultimi dati OMS, fonte Dashboard Who European Region, 23 maggio, ore 10

  • 1.990.270 casi confermati
  • 171.378 morti

Primi Paesi per trasmissione locale nella Regione Europea​​​

  • Russia  335.882 casi  (3.388 morti)
  • Regno Unito 254.195 casi (36.393 morti)
  • Spagna 234.824 casi (28.628 morti)
  • Italia 229.327 casi (32.735 morti) – Fonte: Dipartimento Protezione Civile
  • Germania 177.850 casi (8.216 morti)
  • Francia 144.566  casi (28.289 morti)

America

Ultimi dati OMS. Fonte: Health Emergency Dashboard, 24 maggio, ore 8.43

  • Stati Uniti 1.568.448 casi, 94.011 morti
  • Brasile 330.890 casi, 21.048 morti
  • Canada 82.892 casi, 6.277 morti
  • Messico 62.527 casi, 6.989 morti

Vedi su www.salute.gov.it gli aggiornamenti.