― DELIVER ha recentemente condotto un sondaggio per chiedere alla sua comunità di rivenditori in che modo l'attuale crisi stia influenzando le loro attività. I risultati mostrano i punti dolenti comuni ma anche i vantaggi e le opportunità per il futuro del settore

Il mondo intero sta affrontando un momento storico senza precedenti, che sta cambiando completamente il modo in cui interagiamo. E questo varrà almeno per i prossimi mesi. Oggi più che mai, essere in grado di condividere esperienze, difficoltà e successi, anche se virtualmente, aiuta le aziende a progredire su iniziative e progetti. Conducendo questo sondaggio sul suo Retail, DELIVER aspira a dare un’opportunità alla sua comunità di condividere preoccupazioni ma anche aspirazioni e prospettive per il futuro.

Dai dati delle interviste, si rileva che il 52% delle aziende del network hanno subito un rallentamento delle entrate a causa dell’impatto dell’emergenza sul comportamento dei consumatori e di problematiche relative al flusso della Supply chain.
Altri punti critici condivisi includono la necessità di ridurre il numero di dipendenti (27%) e di mettere in standby importanti relazioni commerciali (22%).
In alcuni comparti, come il settore alimentare e domestico, i rivenditori registrano un incremento delle vendite ma anche una contrazione delle entrate in altri. Le aziende coinvolte stanno quindi affrontando una diminuzione di diverse attività ma in compenso registrano un aumento delle vendite online, dovuto soprattutto alla riduzione e chiusura dei negozi fisici e delle filiali.
Il punto focale vede la sospensione di trattative anche importanti e preziose, a vantaggio però dello sviluppo di nuove e interessanti relationship aziendali.

Alla domanda sui possibili vantaggi riscontrati durante l’attuale crisi, il 90% degli intervistati ha dichiarato di aver notato richieste più elevate e un aumento delle vendite mentre il 20% ha menzionato un aumento delle vendite online.
“Il nostro motto è sempre stato quello di fornire un’esperienza senza soluzione di continuità ai nostri consumatori. Per cui l’e-commerce oggi ci offre una posizione privilegiata: non siamo preoccupati ma pronti alla sfida che questa situazione di crisi impone. Siamo pronti a servire ancora meglio i nostri clienti”.
“Non siamo preoccupati. Vediamo crescere un’altra prospettiva commerciale con altre categorie”, ha sostenuto un’altra impresa. “Può essere un momento molto importante per le imprese che vogliono investire e scommettere cambiando i paradigmi tradizionali del loro lavoro”.
È chiaro che in questi tempi di incertezza, ci sono anche opportunità uniche per rimodellare l’ecosistema e-commerce, la vendita al dettaglio e la logistica tutta, oltre che per attuare nuove strategie. E questo sembra, dall’analisi di DELIVER, che molte imprese lo abbiano già capito.

Per prendere visione della Survey: CLICCA QUI

Per maggiori informazioni riguardo DELIVER 2020: www.deliver.events