Da sempre, Yale progetta i suoi prodotti tenendo ben chiari due obiettivi chiave: creare un ambiente di lavoro efficiente e comodo per l’operatore e sviluppare funzioni in grado di consentire ai clienti di incrementare produttività e rendimento.
Il successo del marchio e dell’azienda è il risultato di diversi fattori tra cui: procedure di progettazione rigorose, sensibilità verso gli operatori e funzioni che rendano tutta la filiera ogni giorno più efficiente.

In questo processo, un ruolo di fondamentale importanza lo rivestono proprio i clienti, in tutta la fase di progettazione e sviluppo delle nuove macchine dedicate alla movimentazione dei materiali.

Yale, infatti, conduce ricerche molto approfondite per comprendere le esigenze dei clienti nei diversi settori di riferimento.

Ogni qualvolta venga concepita una nuova funzione per un carrello elevatore, questa viene valutata insieme ai clienti. Perché il riscontro da parte degli utilizzatori è una fonte di informazioni irrinunciabile.
Nelle fasi pilota, le nuove macchine e funzioni sono quindi testate insieme ai clienti che forniscono a Yale un riscontro sulle prestazioni e sulle caratteristiche di funzionamento.
È sulla base di questi feedback che è possibile apportare migliorie prima di produrre su larga scala.
Il personale Yale impiega innumerevoli risorse nelle interviste e nell’osservazione degli operatori sul carrello elevatore, per riuscire a comprendere al meglio come migliorare l’efficienza e ridurre l’impatto di un movimento ripetitivo.

I dati sul funzionamento dei carrelli, rilevati dal computer offrono importantissimi spunti per comprendere come ottimizzare tutte le operazioni di movimento e sollevamento.
Ed è così che gli specialisti dell’ergonomia che appartengono a Yale Engineering e che collaborano con esperti esterni, tengono in considerazione qualsiasi movimento specifico dell’operatore, necessario per eseguire operazioni con il carrello elevatore, integrando tali informazioni nella progettazione funzionale del prodotto.

Se ne deduce che il risultato è ottenere funzioni progettate per migliorare efficienza e produttività. Un assunto che si traduce in vano e comandi regolabili, comandi a portata di mano dell’operatore, staffa serbatoio GPL basculante, accesso semplificato per l’operatore, altezza del gradino ridotta per l’accesso al vano conducente, gradini con superficie ad alta tenuta ed autopulenti per scongiurare scivolamenti.

La progettazione Yale segue quindi l’ottica dell’efficienza, a cui si aggiunge un alto grado di personalizzazione sulla base delle specifiche esigenze del cliente.
Yale dispone delle attrezzature che consentono di offrire una soluzione per applicazioni con esigenze standard, difficili o speciali, in svariati settori industriali. Un’ampia gamma di prodotti, le speciali opzioni di engineering e una capillare rete globale di concessionari pongono Yale nella posizione ottimale per sostenere i clienti in qualunque sfida o settore industriale. Gli Industry Manager Yale si specializzano lavorando con i clienti per discutere idee e soluzioni a livello internazionale, aiutandoli a superare le sfide e a sfruttare al meglio il loro potenziale.