― Roberto Savini, Sales Manager di Degrocar ci racconta come l’azienda sta vivendo l’emergenza sanitaria e quali strumenti vengono in soccorso per tutelare la salute e la sicurezza dei dipendenti

Un momento difficile, ma di grande responsabilità sociale.
Per Degrocar Mitsubishi si riassume proprio così la fase che stiamo vivendo dominata dall’emergenza sanitaria del Covid19.

Settimane che regalano lo spazio per un impegno intellettuale, indispensabile a dare nuovo impulso a progetti strategici già avviati.

Come state vivendo questo momento?

COVID-19 è un evento tanto imprevisto quanto di dimensioni inaudite e sta rivoluzionando tutto il nostro vivere. Quei capisaldi costruiti sulla vita quotidiana di relazioni e di lavoro si stanno sgretolando e ci troviamo a discutere su come la libertà individuale debba essere sacrificata per il bene della collettività. Questo è un tema delicato e, in questo momento di generale smarrimento, è importante ricordare che la limitazione del diritto del singolo debba essere sempre esercitata, come fatto straordinario, solo ed unicamente per superare il momento contingente.

Quali accorgimenti state adottando, o avete in programma di adottare? Sia nella vostra organizzazione interna che nel rapporto con i clienti?

La tutela della salute dei colleghi, dei nostri partner italiani e dei clienti è stata la prima e più importante linea guida che ha orientato tutte le scelte che abbiamo reso operative. I colleghi stanno lavorando da casa dove questo è possibile e gli operatori tecnici sono stati istruiti sulle modalità operative più opportune per minimizzare il più possibile il rischio di contagio. Sono stati dotati dei presidi sanitari opportuni. Le comunicazioni con i clienti ed i nostri partner avvengono via telefono o in video chiamata. Nell’ottica della tutela della salute, Giuliano De Grossoli, nostro amministratore delegato, ha deciso di stipulare una polizza assicurativa per tutti i dipendenti dando supporto anche economico a tutti i colleghi nella malaugurata ipotesi di contagio da COVID-19. È stato un gesto molto apprezzato da tutti.

Quale sarà, secondo voi, l’ambito della vostra attività che rischia di essere maggiormente penalizzato?

Degrocar è nel pieno della fase di ampliamento della sua rete commerciale per andare ad essere più capillarmente presente su tutto il territorio nazionale e il processo richiede presenza diretta nelle varie regioni. Questa è un’attività che al momento non può essere attuata, per le note limitazioni allo spostamento.

Avete già pensato a quali STRATEGIE adottare per ripartire? Cosa vi aspettate, anche se è difficile ipotizzarlo, dal post emergenza?

Crediamo che questo periodo, in cui le attività hanno subito un ingente rallentamento, debba essere sfruttato per dare impulso ai progetti strategici già avviati che richiedono tempo ed impegno intellettuale. L’analizzare i processi e compiere scelte di cambiamento sono le attività più importanti in azienda che purtroppo, in tempi normali, non sempre si ha il tempo di attuare con la dovuta calma quando si è travolti dalle urgenze del quotidiano. La speranza è che la ripresa sia tanto repentina quanto lo è stato lo stop, ma crediamo che la vigoria della ripresa economica sarà totalmente dipendente dalla mole di supporto alla liquidità che le aziende di credito potranno mettere a disposizione delle imprese.

Qual è l’abitudine a cui avete dovuto rinunciare in questo periodo che più vi manca?
Avete scoperto invece, in tutta questa situazione, delle buone pratiche che continuerete a mantenere anche ad emergenza finita?

L’ufficio è il luogo dove passiamo la maggior parte del nostro tempo ed è naturale che si creino legami di stima e amicizia oltre le tematiche tipiche della giornata di lavoro. Il rito del caffè è il momento dove spesso ci si confronta e si stemperano le tensioni giornaliere. Ecco, lavorando da casa il momento del caffè non è la stessa cosa!
Le pratiche positive che introdurremo riguardano il lavoro a distanza e la possibilità di sfruttare maggiormente le video conferenze per ridurre gli spostamenti in occasione delle riunioni.

La piattaforma tuttocarrellielevatori.it è uno strumento molto valido per continuare ad avere un rapporto proficuo con il mercato, soprattutto in questo momento nel quale i rapporti umani dal vivo sono ridotti ai minimi termini. La state sfruttando? Come?

Reputiamo la piattaforma tuttocarrellielevatori.it ancora più importante di prima della crisi e la reale portata di questo lo toccheremo con mano alla ripartenza del mercato. Le persone stanno percependo che il cambiamento di metodologia di contatto da personale a digitale ha alcuni vantaggi e sono convinto che li vorranno mantenere anche a situazione normalizzata. Infine, stiamo ristrutturando progressivamente tutta la nostra strategia commerciale e di comunicazione per implementare sempre più la presenza sulla piattaforma digitale.