Fronteggiare l’emergenza sanitaria in corso è certamente uno degli obiettivi del mondo dei trasporti e dell’intero comparto logistico. Ma lo è altrettanto iniziare a pensare alla ricostruzione post-coronavirus.
In quest’ottica, il Freight Leaders Council guidato dal presidente Massimo Marciani, insieme a Ebilog (Ente Bilaterale Nazionale per il settore Logistica, Trasporto Merci e Spedizione) – associazione senza fini di lucro – ha scelto di dare un’accelerata all’attivazione del primo Think Tank della Logistica.

Think Tank della Logistica (TTL)

Il progetto che verrà coordinato dal FLC chiama a raccolta le migliori risorse del paese nel settore del trasporto e della logistica per esaminare le sfide che attendono il comparto. Lo scopo è quello di affrontare in maniera costruttiva il post emergenza per un settore che oggi più che mai dimostra di reggere l’industria, l’export e anche il quotidiano di ogni cittadino.

Gli effetti incalzanti e l’evoluzione repentina del coronavirus hanno innescato un circolo virtuoso che mira ad accelerare il confronto interno al settore per preparare la ricostruzione, come sottolinea anche Marciani.
L’emergenza e le azioni contingenti che ogni organizzazione sta portando avanti in questi giorni convulsi richiama la necessità di una vera e propria unità di crisi tecnica che sappia studiare e preparare un piano d’azione.
La domanda che rimane sul tappeto al momento è, più di tutte, una: cosa dovranno fare le aziende, le istituzioni e il sistema Paese per dare un senso strutturale ai sacrifici che si affrontano oggi?

L’apporto di Ebilog e la composizione del gruppo studio

Dal canto suo, Ebilog metterà a disposizione risorse umane ed economiche per affrontare l’emergenza sia a vantaggio delle aziende che dei lavoratori. E, il presidente Walter Barbieri fa presente che le risorse umane impiegate e reperite attraverso il progetto Task Force Integrazione, avranno lo scopo di monitorare la situazione sul territorio nazionale e attivare con le aziende il Decreto Salva Italia.

Sono 40 i soggetti aderenti al TTL tra centri studi, università, istituti di ricerca e di statistica e rappresentanza del settore; mentre 18 saranno gli opnion leader e gli esperti di settore che vigilerà sull’operato del primo Think Tank Logistico.
Tra i primi obiettivi, si delinea il confronto necessario sulla ricostruzione post-Covid19.

Gli aiuti previsti dal governo saranno utili per contenere le perdite e consentire al settore di non interrompere servizi ormai globalmente indispensabili.
Le indicazioni del gruppo di studio saranno sottoposte alla politica e alle istituzioni con lo scopo di indicare le iniziative a sostegno di un comparto logistica sempre più strutturato, innovativo e soprattutto competitivo.