Foto: Oliver Lang
― L'appuntamento di Stoccarda si riconferma l'occasione per creare nuove relazioni con dealer da tutto il mondo e mostrare la propria gamma adatta ad ogni tipologia di esigenza

Anche Baoli sarà tra i protagonisti del LogiMAT, una delle principali manifestazioni internazionali dedicate al mondo della logistica che si terrà a Stoccarda dal 10 al 12 marzo.
Per cogliere la portata della fiera basta analizzare i numeri record dell’edizione 2019. Lo scorso anno il LogiMAT ha registrato 1.642 espositori provenienti da 42 paesi, attirando oltre 60 mila visitatori da tutto il mondo.
Baoli non poteva certo mancare ad un avvenimento importante come questo. Sarà perciò presente alla fiera con uno stand collocato nel 10-C41.

Presso lo spazio espositivo sarà possibile scoprire l’ampia e completa gamma adatta ad ogni tipologia di esigenza, che si compone di frontali elettrici KBE da 15 a 35 quintali, frontali termici KB da 15 a 100 quintali, oltre ai transpallet della serie EP e agli stoccatori ES.
LogiMAT è per Baoli un’occasione ideale per consolidare la propria presenza sul mercato tedesco e creare nuove relazioni con dealer provenienti da ogni parte del mondo.

Il marchio Baoli, acquisito dal Gruppo Kion nel 2009, si pone l’obiettivo di catturare l’ampia fascia di mercato composta da clienti che cercano qualità e affidabilità, ma non hanno la necessità di carrelli particolarmente complessi e costosi. Grazie alla capacità unica di coniugare l’ingegneria e la tecnologia di un grande gruppo mondiale con il pragmatismo e l’attenzione ai costi dei prodotti realizzati in Asia, in poco tempo Baoli ha conosciuto una crescita straordinaria ed è presente oggi in oltre 80 Paesi del mondo. La sede EMEA di Baoli si trova in Italia, a Lainate, e in Italia è anche il magazzino ricambi, che si estende su un’area di 14.000 mq e conta oltre 4.600 referenze a stock.

Il LogiMAT è divenuto per noi un appuntamento imperdibile perché si configura come il contesto ideale per rafforzare la nostra posizione di partner e fornitore di servizi a livello globale nel settore logistico – sottolinea Giovanni Culici, Managing Director di Baoli EMEA –. Nell’ultimo anno abbiamo registrato una crescita del 30% nell’area EMEA, l’obiettivo è continuare questo sviluppo per realizzare ovunque una rete capillare ed efficiente di dealer come quella che abbiamo in Italia, primo Paese nel quale Kion ha lanciato il progetto Baoli”.

Lanciata in Italia nel 2016, Baoli ha conosciuto nel nostro Paese una crescita straordinaria non solo in termini di vendite ma anche di rete di vendita. Oggi l’azienda è infatti presente in tutta la penisola con una capillare rete composta da oltre 70 dealer, la metà dei quali monomarca, e le vendite sono equamente distribuite tra Nord, Centro e Sud.

Oltre a crescere dal punto di vista delle vendite, Baoli è in grado di offrire elevatissimi livelli di servizio: nel 2019 ha evaso il 74% degli ordini entro 30 giorni, un tempismo senza eguali anche tra i maggiori player del settore. Ottime anche le performance del servizio after-sales, sempre più efficiente ed efficace: ad oggi l’azienda è in grado di consegnare l’83% degli ordini di ricambi entro 24h.