20180309 - FIERA DI PADOVA - GREEN LOGISTICS EXPO 2018 - terzo giorno -
― Istituzioni, porti, interporti, aziende... i player della logistica e dell'intermodalità nazionale e internazionale, scelgono Green Logistics Expo 2020

Sono sempre di più infatti i player della logistica nazionale e internazionale che stanno confermando la loro adesione alla seconda edizione del Green Logistics Expo, a Padova, dal 18 al 20 marzo.

Presente la Portualità italiana e internazionale

Hanno già aderito i Porti di Genova, La Spezia, e Trieste, i principali Interporti, che l’associazione tedesca DGG (Deutsche GVZ-Gesellschaft mbH) inserisce ai primissimi posti della classifica europea per efficienza e qualità del servizio.

Presente anche Mercitalia, impegnata a esplorare nuove soluzioni per il trasporto delle merci con l’Alta velocità, Fercam, da sempre un grande utilizzatore del trasporto su rotaia, Autamarocchi e altre aziende leader della logistica quali Transitalia e GLS, solo per citarne alcune.

Silvio Ferrando, Responsabile Marketing Ports Of Genoa, ha spiegato: “La fiera Green Logistics Expo ci offre una opportunità ideale. Non solo naturalmente per la efficacia della proposta logistica integrata [il porto di Genova ha una proposta logistica integrata con Interporto Padova verso cui la Cina ha manifestato interesse], ma anche perché è la più ecocompatibile fra tutte le opzioni di trasporto tra l’area del Nord Est italiano ed i mercati d’oltremare, siano esso Asia, Middle East o Americhe. Un recente studio della Unione Europea quantifica in un minimo del 30% e sino ad un massimo del 50% il risparmio di CO2 ed NOx rilasciato dal freight, dalle merci che invece di circumnavigare l’Europa dall’Asia e sbarcare in un porto del Nord Europa, optano per Genova o La Spezia. Le differenze dipendono dall’origine e destinazione in Europa del carico, ma lo studio certifica che le soluzioni via porti del Sud Europa sono più verdi, eco compatibili. Se a questi risultati si aggiunge che la distanza tra Padova e Genova viene coperta via treno e cioè la modalità più sostenibile oggi disponibile, abbiamo una soluzione complessiva che è esempio di eccellenza mondiale di eco compatibilità. È un valore che va promosso, nel quadro di una logistica che tende a soluzioni neutrali di carbon footprint“.

Leggi qui tutta l’intervista di Green Logistics Expo a Silvio Ferrando,
Responsabile Marketing Ports Of Genoa.

L’interesse della Comunità Europea

La Comunità Europea ha riconfermato Green Logistics Expo per l’incontro congiunto dei Corridoi Europei della Rete Ten-T che riguardano l’Italia.

Venerdì 20 marzo si terrà infatti, nell’ambito del GLE, l’incontro EU Transport Corridors as drivers promoting synergies towards regional stakeholders: perspectives for new programming period, un evento molto importante dato che, normalmente, questi meeting si svolgono a Bruxelles, e solo raramente si tratta di eventi congiunti che riguardano più corridoi.

L’Italia è interessata da ben quattro Corridoi Europei:

  • il Mediterraneo, sull’asse est ovest lungo la Val Padana;
  • il Reno-Alpi, che collega i porti del Mare del Nord con Genova e il Mediterraneo,
  • lo Scandinavo Mediterraneo, che corre lungo tutta la penisola fino alla Sicilia e che ha tra le sue opere infrastrutturali più significative la nuova Galleria di base del Brennero,
  • il Baltico-Adriatico.

Il Veneto è interessato da ben tre di questi Corridoi e due, il Mediterraneo e il Baltico Adriatico, si incrociano proprio a Padova, dove opera Interporto Padova, non a caso indicato come nodo-core della rete europea di trasporto merci.

L’intermodalità come elemento di maggiore efficienza: la logistica e il trasporto necessitano d’infrastrutture efficienti e sostenibili

Presenti anche World Capital Group, che proporrà le migliori opportunità per magazzini sostenibili e adeguati alle più avanzate soluzioni di intralogistica, e Kuenz, l’austriaca leader nel settore delle gru, che illustrerà le proprie soluzioni per terminal portuali e interporti. Zephir presidia il settore della movimentazione in ambito terminalistico con i propri locotrattori anche elettrici.

Di grande interesse anche la presenza di FNM Ferrovie Nord Milano per quanto riguarda il settore ferroviario e della mobilità urbana.

Non mancano le adesioni anche sul fronte dell’ICT applicato al magazzino: presenti Multimac e Zebra specializzate nel mondo della logistica predittiva che presentano anche alcune case history di altissimo valore.