Come cambiano e migliorano i processi logistici nell’era dell’industria 4.0? A questa domanda ha offerto le sue risposte Aldo Lamari, Area Manager Advanced Applications di Still, con uno speech che si è tenuto al Global Summit Logistics & Manifacturing.

Un incontro dedicato alla mobile automation nel mondo dei carrelli elevatori, all’interno dell’evento annuale dedicato alle soluzioni e ai sistemi integrati per la gestione dell’intralogistica e della produzione.

Nell’era della quarta rivoluzione industriale parlare di automazione sembra scontato. Lo è quando ci si limita a legare il concetto ai reparti produttivi, meno quando la si riferisce ai processi logistici.

Le applicazioni che oggi rivestono il ruolo di valide alleate per ottimizzare la logistica sono molteplici e includono l’automazione statica e anche quella dinamica.
Si parla cioè di sistemi di stoccaggio come trasloelevatori, mini load e multishuttle, sistemi di smistamento sorter, magazzini verticali automatici ma anche di trasporto delle merci con sistemi AGV, Automated Guided Vehicle.

Nel mondo dei carrelli elevatori c’è un enorme interesse verso la Mobile Automation che, applicata alle produzioni di serie, potrebbe migliorare le condizioni operative, riducendo i rischi connessi alla movimentazione e lasciando alle macchine i lavori ripetitivi.

Da sempre orientata verso l’innovazione Still sta puntando in maniera importante su questi sistemi, offrendo una gamma di carrelli derivati dalla serie che siano in grado di soddisfare la maggior parte delle tipologie di movimentazione. Dal trasporto allo stoccaggio intensivo in magazzini VNA.

Su questi punti, si è concentrato quindi l’intervento di Aldo Lamari, che in qualità di Area Manager Advanced Applications coordina la rete vendita italiana nell’area di competenza per le soluzioni di magazzino (macchine per corsie strette VNA, allestimenti dei magazzini, trugger train per lean manifacturing, Mobile Automation) di cui cura gli aspetti tecnici e commerciali.

Aldo Lamari, Area Manager Advanced Applications STILL

“Come Advanced Applications ci stiamo concentrando su prodotti ibridi, prodotti di serie ai quali viene applicata la parte di automazione capace di renderli più efficienti e facilmente gestibili dal Service – ha dichiarato Lamari -. I nostri mezzi sono pensati per la movimentazione manuale e quindi sono carrelli performanti ma anche durevoli, dalla manutenzione più semplice, sui quali l’automazione rappresenta un plus. Siamo orientati a proporre dei sistemi a tutte le aziende che fino ad oggi hanno pensato che l’automazione fosse riservata solo ai processi produttivi, lasciando le logistiche senza questo supporto. Invece sempre di più c’è la consapevolezza che investimenti di questo tipo aiutino a portare efficienza all’azienda, grazie a maggiore sicurezza, gestione dei flussi migliore e ottimizzata”.

Per Still dare efficienza alla movimentazione porta dei benefici su più fronti: da un lato offre un ritorno economico, dall’altro garantisce la riduzione di danni a macchine e strutture, aumentando quindi la sicurezza e riducendo i costi per le aziende.
“Automatizzare – ha concluso Lamarisignifica ottimizzare i flussi e distribuire, organizzare il lavoro in termini sicuramente più efficienti, per l’azienda ma anche per le risorse che la compongono”.