― Con i 9.066 visitatori (dato certificato) dell’edizione 2017 e gli 11.400 di quest’anno, l’incremento è stato del 26%.

“Il successo del GIS dimostra che è ancora possibile organizzare in Italia manifestazioni di nicchia e di rilevanza internazionale che costituiscano una vetrina ideale per tutte le aziende nazionali che operano nella filiera di un settore specifico.
Ed è possibile farlo credendo al nostro Paese e restituendo ai suoi protagonisti industriali tutta la fiducia che meritano”.

Fabio Potestà, patron delle Giornate Italiane del Sollevamento
e presidente di Mediapoint & Communications

Fabio Potestà, patron delle Giornate Italiane del Sollevamento e presidente di Mediapoint & Communications
Fabio Potestà, patron delle Giornate Italiane del Sollevamento
e presidente di Mediapoint & Communications

La settima edizione del GIS segna un nuovo record: 11.400 visitatori.
Anche Masi Communication era presente all’evento, come media partner ed espositore.

Leggi anche: Il GIS 2019 di Masi Communication, parla Simone Mazzer

Un pubblico profilato e selezionato nel settore di provenienza ma geograficamente eterogeneo.

Molte infatti le aziende provenienti dal Sud Italia e dalle Isole, molti anche gli operatori esteri presenti (i dati sul dettaglio sono ancora in elaborazione e saranno disponibili nei prossimi giorni).
Intanto sappiamo che, con i 9.066 visitatori (dato certificato) dell’edizione 2017 e gli 11.400 di quest’anno, l’incremento è stato del 26%. Un dato che conferma il successo della strada scelta dal GIS: profilazione qualificata dei partecipanti, alta specializzazione settoriale.

Alla vigilia del GIS si sapeva che, questa edizione, sarebbe stata la prova del nove per l’evento, chiamato a dimostrare la sua attrattiva verso l’estero per entrare definitivamente nell’olimpo delle fiere internazionali di riferimento. Oggi, a giochi fatti, il GIS può vantare di essere un evento dal richiamo internazionale, con un’autorevolezza sottolineata dalla presenza dell’associazione Europea ESTA.
ESTA, Associazione europea per il trasporto stradale speciale e le gru mobili, è la più grande federazione continentale delle imprese specializzate nel sollevamento e nel trasporto eccezionale e, al GIS, ha tenuto il suo meeting autunnale di due giorni. Una circostanza che non ha solo conferito pregio alla manifestazione, ma anche un valore reale: alcuni dei rappresentanti dell’ESTA presenti al GIS, infatti, fanno parte di aziende che hanno migliaia di mezzi e attrezzature nelle loro flotte, e hanno rappresentato un pubblico molto interessante per gli espositori.

428 gli espositori presenti

428 gli espositori presenti, soddisfatti fin da subito dell’evento. Nel loro atteggiamento si è visto, fin dall’inizio, l’investimento e la fiducia riposti nella manifestazione. Molte infatti le aziende che hanno confermato la presenza dopo la passata edizione, prenotando nuovi spazi espositivi e portando in mostra più macchinari e novità.

Molto sentita anche la partecipazione di Ministeri, Enti e Associazioni che, oltre a partecipare attivamente, in alcuni casi hanno anche organizzando i loro convegni nazionali proprio durante i tre giorni della fiera.
Uno tra tutti l’Esercito Italiano che ha partecipato al GIS 2019 con i mezzi utilizzati dal 2° Reggimento del Genio Pontieri di Piacenza e dal 2° Reggimento Alpini di Cuneo. Alla presenza espositiva sono state abbinate alcune mostre fotografiche dedicate alle numerose attività svolte dal nostro Esercito nel pronto intervento per calamità naturali e altri eventi emergenziali.

800 ospiti alle cene di gala

A coronamento di tre intense e ferventi giornate di lavoro, ci sono state altrettante serate di gala, svoltesi nel cuore di Piacenza, all’interno del bellissimo Palazzo Gotico.
Con Italplatform (Italian Access Platform Awards), ITALA (Italian Terminal and Logistic Awards) e ILTA (Italian Lifting & Transportation Awards), il GIS ha puntato i riflettori sulle eccellenze del nostro Paese, premiando aziende e imprenditori per come sanno differenziarsi nel mercato, tenendo alto nel mondo il pregio dell’italianità.
800 gli ospiti totali che hanno preso parte alle 3 serate, particolarmente rilevante il numero di costruttori e distributori di macchine e attrezzature per il sollevamento, la movimentazione industriale e portuale e il trasporto pesante.

Leggi anche:

Le serate del GIS: eccellenze riunite
GIS: Waida Nogarole, Presidente di Degrocar spa, vince il premio alla carriera