― Oltre 8.000 i visitatori presenti alle prime due giornate del GIS Expo

Abbiamo carpito qualche dichiarazione a caldo a Fabio Potestà, organizzatore del GIS, che ci racconta come sta andando la settima edizione dell’evento.

Nei primi due giorni del GIS abbiamo avuto 8.000 visitatori (dato certificato).

Dopo aver raggiunto elevatissimi livelli in ambito di sollevamento e trasporti eccezionali, in queste due ultime edizioni, anche grazie alla collaborazione con Masi Communication, è aumentata esponenzialmente la presenza di attori del mondo della movimentazione industriale, componentistica meccanica, elettronica e batterie.

La percezione comune dell’espositore è che il visitatore del GIS abbia un profilo qualificato, che apprezza la congiunzione di macchine così differenti nelle caratteristiche tecniche ed operative, accomunate dalla capacità di rispondere alle esigenze di sollevamento, trasporto, movimentazione.

Per il settore movimentazione sono presenti marchi importanti come Baoli e Jungheinrich. Molto interesse ha riscosso anche il comparto AGV anche se, come tutte le novità in Italia, hanno un percorso di crescita difficoltoso.

Durante la manifestazione ci sono stati contatti con il Comune di Piacenza, azionista di Piacenza Expo, per la creazione di nuovi parcheggi in previsione dello sviluppo del GIS e di altre fiere.

Questa edizione sta confermando una delle più apprezzate caratteristiche del GIS: la concretezza. Siamo la manifestazione delle macchine e il nostro visitatore è quello che viene a visionare le macchine, interessato all’acquisto o al noleggio.