Baoli
― In fiera un frontale diesel KBD30, un frontale elettrico KBE20, uno stoccatore ES12-N03 e due transpallet EP16-N01 e EP 12WS

Il brand produttore di carrelli elevatori e macchine da magazzino presente in oltre 80 paesi nel mondo, sarà fra i protagonisti della settima edizione del GIS. Alla manifestazione espositiva dedicata al sollevamento e ai trasporti eccezionali che si terrà a Piacenza tra il 3 ed il 5 ottobre, il produttore del Gruppo Kion porterà un’ampia selezione della propria offerta. Dal frontale diesel KBD30 e un frontale elettrico KBE20, allo stoccatore ES12-N03 e due transpallet EP16-N01 e EP 12WS.Baoli

Il GIS, che richiamerà a Piacenza circa 300 espositori e oltre 11.000 visitatori, è diventato un appuntamento di riferimento in Italia e in Europa per i settori delle macchine e attrezzature per il sollevamento, della movimentazione industriale e portuale e del trasporto pesante.

Esporre a GIS è per Baoli un’importante occasione per presentare ad un ampio e selezionato pubblico il meglio delle proprie soluzioni e dare ulteriore impulso alla straordinaria fase di crescita che il brand sta vivendo.Baoli

Il marchio Baoli, acquisito dal Gruppo Kion nel 2009 è stato lanciato in Italia appena tre anni fa, nel 2016, con l’obiettivo di catturare l’ampia fascia di mercato composta da clienti che cercano qualità e affidabilità, ma non hanno la necessità di carrelli particolarmente complessi e costosi.
Complice la capacità straordinaria di coniugare l’ingegneria e la tecnologia di un grande gruppo mondiale con il pragmatismo e l’attenzione ai costi dei prodotti realizzati in Asia, in poco tempo Baoli ha conosciuto una crescita straordinaria non solo in termini di vendite ma anche di rete di vendita.

Oggi, infatti, l’azienda è presente in tutta Italia con una capillare rete composta da 70 dealer, la metà dei quali monomarca. Le vendite sono equamente distribuite tra Nord (44%), Centro (22%) e Sud (33%).
Oltre a crescere dal punto di vista delle vendite, Baoli è in grado di offrire elevatissimi livelli di servizio: nei primi mesi del 2019 Baoli ha evaso il 74% degli ordini entro 30 giorni, un tempismo senza eguali anche tra i maggiori player del settore. Ottime anche le performance del servizio after-sales, sempre più efficiente ed efficace: ad oggi l’azienda è in grado di evadere l’83% degli ordini di ricambi entro 24h, questo è possibile grazie al prezioso contributo del magazzino di Rolo (RE) che può contare su oltre 4.600 referenze a stock.