― Tutti i benefici del litio racchiusi nell'efficienza di un carrello elevatore dalle prestazioni, produttività e standard di sicurezza elevati

Negli ultimi anni il settore della movimentazione ha subito vari cambiamenti, volti soprattutto a incrementare i livelli di efficienza e produttività. L’introduzione di nuove tecnologie nel settore dei carrelli elevatori, ha ovviamente riguardato anche le soluzioni energetiche. Tra queste, l’utilizzo delle batterie al ferro fosfato sta crescendo in maniera importante, grazie ai vantaggi che derivano dalla loro implementazione, rispetto alle batterie tradizionali.

HELI, in ottica di anticipare le necessità dei propri clienti propone soluzioni e tecnologie all’avanguardia come i carrelli al litio della Serie G.
Tantissimi sono infatti i vantaggi che offre il litio per i carrelli in questione.
Prima di tutto relativi ai tempi di ricarica, in quanto garantisce di poter effettuare tre turni di lavoro con l’ausilio di una sola batteria, consentendo ricariche intermedie, che con i carrelli elettrici tradizionali hanno sempre influito negativamente sulla batteria.
Con i carrelli HELI alimentati al litio è invece possibile effettuare ricariche parziali ed occasionali durante le soste di lavoro. Un requisito che quindi ne incrementa la produttività restringendo i tempi di fermo delle macchine.

Inoltre, per quanto riguarda la vita utile, è chiaro che non tutte le batterie sono uguali ed hanno uguale durata. I vari materiali e tecnologie di produzione utilizzati, sono fattori che determinano la durata della batteria in perfette condizioni.
Sui carrelli HELI al litio, le batterie si distinguono per la durata con 22.000 cicli di ricarica rispetto ai 5.000 delle batterie agli ioni di litio o ai 2.500 delle batterie al piombo. Le batterie al litio al ferro fosfato che adottano i carrelli elevatori HELI dopo 5.000 cicli di ricarica, conservano ancora il 70% di autonomia.

Un altro plus importante da sottolineare riguarda la manutenzione. Con la batteria al litio montata sui carrelli HELI, il controllo continuo dei livelli e l’aggiunta di acqua distillata a cadenza quotidiana non saranno più necessari. E la solfatazione degli elementi delle batterie rimane solo un lontano ricordo.

Grande attenzione anche alla sicurezza con il carrello elevatore HELI al litio che non espone al rischio di incendio o esplosione. Inoltre, quando si opera in ambienti refrigerati a temperature estremamente basse (-30gradi) o in ambienti molto caldi, con temperature superiori a 40 gradi, questi ambienti compromettono le prestazioni dei carrelli elettrici seriamente fino all’arresto, per mancanza di energia disponibile. In queste condizioni lavorative, i carrelli HELI possono utilizzare fino al 60% dell’energia.

Infine, il carica batterie HELI risulta essere una sorta di caricatore intelligente composto da un’unità di regolazione dell’alimentazione, un’unità monitor ed una pistola di ricarica. Fornisce una soluzione di carica integrata. Il processo di carica viene automaticamente controllato in base alle informazioni offerte da BMS.