― “Se utilizziamo la batteria come semplice strumento di lavoro, ci darà vantaggi e costi di gestione, come ogni attrezzatura; se invece la consideriamo come il cuore dell’attività, possiamo realizzare grandi progetti”

Esperienza, formazione, sperimentazione, studio, capacità di fare propria la materia per comprenderla profondamente e quindi sfruttarla al meglio. È questo che ha spinto Cristian Negri, titolare di ATS Technologies Industrial Batteries a mettersi in gioco e avviare una attività propria per differenziarsi nel settore delle batterie industriali e della consulenza energetica.logo ATS

Oggi Cristian Negri, infatti offre ai propri clienti una consulenza a 360 gradi non limitandosi alla semplice attività di vendita o di manutenzione della batteria.
Scegliere una batteria, infatti, non significa solamente scegliere una “scatola” per alimentare un carrello elevatore; la scelta della batteria si ripercuote in vari aspetti delle dinamiche aziendali: consumi quindi costi, sicurezza quindi controllo delle criticità, tempi quindi ottimizzazione delle attività.

Vediamo di seguito cosa ci ha raccontato Cristian Negri.

Di che cosa si occupa ATS?

Forniamo assistenza, riparazione e vendita DI ACCUMULATORI INDUSTRIALI per il settore Motive e Reserve Power, ma soprattutto offriamo un servizio che riguarda tutto ciò che gira intorno alla batteria.
Realizziamo per esempio sale carica, impianti di aspirazione, impianti di telegestione, impianti di rabbocco automatizzato a seconda delle necessità del cliente. Per citare un esempio ultimamente abbiamo realizzato un impianto per il rabbocco automatizzato delle batterie con delle centraline e resistenze particolari per mantenere in temperatura le tubature dell’acqua, evitando così il loro possibile congelamento nel periodo invernale.
Alla base della nostra attività c’è prima di tutto lo studio della situazione produttiva e lavorativa del cliente per realizzare impianti customizzati e “cuciti” su misura su quella realtà aziendale.

La batteria diventa così un elemento perfettamente integrato con il sistema azienda?

È proprio così. Lo studio e la realizzazione di un impianto su misura consente grandi livelli di ottimizzazione, sia dell’investimento che dell’impianto in sé.

Ogni lavoro che realizziamo è unico e risponde alle esigenze del cliente.  Possiamo introdurre la telegestione e il controllo remoto dell’impianto batterie tramite smartphone e collegarci anche ad altri elementi come ad esempio l’apertura e la chiusura di cancelli e lucernai e interagire in caso di necessità con delle  telecamere.

Questo ha anche un forte impatto con la sicurezza…

L’abbiamo pensato proprio in ottica di sicurezza. Faccio un esempio: se di notte succede qualcosa in azienda, è possibile, magari da smartphone, togliere la corrente (scongiurando in caso di allarme un incendio), e aprire i lucernai in caso di rilevamento di valori critici di idrogeno oppure permettere l’apertura dei cancelli ai  mezzi di soccorso prima dell’arrivo del cliente in sito.

Il mondo della batteria può dare molto se gli viene riconosciuto il ruolo centrale che ha: alimentare un’azienda. Se scegliamo di utilizzarla come semplice attrezzatura ha pro e contro, vantaggi e costi di gestione, come ogni attrezzatura; se invece la consideriamo come il cuore dell’attività, possiamo davvero realizzare grandi progetti, connessi, automatizzati e ottimizzati.In tema di automazione e connessione, gli impianti che realizzate rientrano anche negli incentivi dell’industria 4.0?

Dipende dall’impianto, in alcuni si. Ad esempio quelli che prevedono il controllo remoto, la raccolta di dati e la comunicazione all’interno del sistema. Ne abbiamo realizzati SOPRATTUTTO nel settore Reserve Power, per il controllo da remoto dei dati prelevati da interi banchi batteria installati in centrali elettriche e di telecomunicazione.

Litio vs Piombo: cosa ne pensi?

Penso che il piombo non ci abbandonerà. Il litio è senza dubbio un materiale efficiente e consente di fare molte customizzazioni, ma io penso che la strada non sia quella di prediligere una tecnologia a priori. Penso premi di più l’applicazione della tecnologia adatta a seconda delle esigenze. Ci sono aziende oggi che, anche con il piombo, realizzano soluzioni molto innovative e performanti. È importante non puntare tutto su un’unica tecnologia .

ATS TECHNOLOGIES in sinergia con un’azienda Leader nella produzione di batterie al litio, collabora assiduamente a livello commerciale e tecnico, brevettando anche dei sistemi ad hoc per il mondo batteria.

In pratica possiamo dire che sei un Consulente Energetico! Come sei arrivato ad avere questa particolare professionalità?

Ho lavorato per molti anni all’interno di aziende top del settore a cui devo in particolare la cultura della batteria per il carrello elevatore. È un tema da cui mi sono lasciato appassionare, ho studiato molto, letto e imparato dai manuali di batterie e relativi sistemi di carica. Se adesso posso mettere a disposizione queste capacità è perché, nel tempo, ho sempre cercato di conoscere e approfondire la tecnologia, imparando molto anche dal confronto costruttivo con altri operatori del settore.

Per info

ATS Technologies Industrial Batteries
cristian.negri@atstechnologies.it
info@atstechnologies.it
Mob: 320 9480672
Tel: 039 2911747
Sito in costruzione presto online: www.atstechnologies.it