Jungheinrich apre il suo Centro Regionale di Pordenone
― Un avamposto che aumenterà la distribuzione capillare del marchio e che svilupperà azioni commerciali dedicate anche a settori merceologici specifici.

Paolo Ceccon, Direttore della Filiale di Padova che, per competenza territoriale ha sviluppato, in collaborazione con le Direzioni centrali, il progetto del nuovo Centro Regionale Jungheinrich di Pordenone, ci spiega operatività e nuove funzioni che questo punto di riferimento avrà.

Come mai si è scelta questa zona geografica per l’apertura del Centro Regionale?

La scelta della zona geografica è ricaduta su Pordenone sulla base di importanti parametri quali in primis la distanza dalla Filiale di Padova. Avere un Centro Regionale a Pordenone significa infatti come prima cosa intensificare la nostra presenza sul territorio, ottenendo contestualmente anche l’ottimizzazione dei tempi di consegna. In più, il tessuto produttivo e commerciale della regione ben si presta a ospitare il Centro.

Quali funzioni avrà e che servizi offrirà il Centro Regionale Jungheinrich?

L’idea alla base della creazione del Centro Regionale è stata quella di avere un “avamposto” per i carrelli della flotta nolo e per gli usati JUNGSTARS da proporre ai nostri clienti. La possibilità quindi di servire i clienti dell’estremo est del territorio della Filiale di Padova in maniera più rapida.
Inoltre la clientela troverà in loco un buon numero di usati revisionati, che potranno essere “toccati con mano”.
A queste premesse fondamentali si sono aggiunti altri servizi che potranno essere espletati, come ad esempio la possibilità di tenere Corsi Carrellisti destinati ai clienti nella nuova ed attrezzata sala training.

Perché, oggi, occorre un Centro Regionale?

La necessità di essere sempre più presenti e capillari sul territorio è diventata ormai un must. Non solo per i nostri clienti, ma anche per il nostro personale tecnico e commerciale che opera sul territorio. I nostri 12 tecnici operanti in zona FVG ed i 4 venditori, potranno quindi usare la struttura del Centro Regionale come base d’appoggio per inventari, corsi ed attività amministrative. Questo consentirà di evitare le trasferte presso la Filiale di Padova, permettendo di essere maggiormente presenti in zona e dedicare più tempo alle necessità dei clienti. Il Centro rappresenterà inoltre uno snodo fondamentale per tutte le attività destinate al FVG.

Che tipo di organico impiegherà? Quante risorse e quali le loro mansioni, quali ambienti di cui si compone il Centro?

Il Centro Regionale sarà inizialmente presidiato costantemente da almeno tre risorse. Due assistenti con funzioni amministrative, che si occuperanno anche dell’accoglienza clienti e un tecnico specializzato che gestirà la manutenzione e la preparazione dei carrelli della flotta nolo.
Il Centro è suddiviso in tre diverse aree: uno showroom di circa 700 mq, che ospiterà l’esposizione di svariati modelli di carrelli usati revisionati JUNGSTARS, uno spazio dedicato agli uffici di circa 200 mq e un deposito con annessa officina check & paint per i carrelli della flotta nolo di circa 700 mq.

Quali e quanti prodotti saranno presenti?

Oltre alla nostra consueta gamma di prodotti e servizi, il Centro Regionale di Pordenone, svilupperà azioni commerciali dedicate a settori merceologici specifici, sia in relazione a dinamiche stagionali che destinate a nuove opportunità di mercato che dovessero trovare sviluppo nel tempo. Un occhio attento sarà rivolto al progetto della nuova Via della Seta che presuppone una forte riorganizzazione del porto di Trieste e di tutte le attività logistiche a esso annesse.