― Dall'8 al 10 maggio Rimini Expo Centre ospita la 36esima edizione di Macfrut, l'edizione più internazionale nella storia dell'evento: 50 gli stati presenti, con stand propri o delegazioni, e tante autorità internazionali.

Prende il via l’edizione 2019 di Macfrut, fiera dedicata all’ortofrutta.
Giunta alla sua 36esima edizione, Macfrut si svolge al Rimini Expo Centre dall’8 al 10 maggio.
Presente anche Masi Communication, media partner ed espositore dell’evento, allo stand B1 – 190.

Il carrello elevatore per l’ortofrutta

Anche il comparto del carrello elevatore è presente, rappresentato da alcune eccellenze del settore, con alcune delle migliori soluzioni dedicate alle esigenze di movimentazione dell’ortofrutta. Il comparto infatti movimenta merci delicate, richiede soluzioni specifiche per la deperibilità, il trattamento del fresco, i cicli di lavoro stagionali, il lavoro in ambienti con determinati livelli di igiene… solo per fare qualche esempio.

Macfrut internazionale

L’edizione di quest’anno di Macfrut si prospetta come la più internazionale della sua storia, sono infatti presenti rappresentanti da tutto il mondo. 50 gli stati presenti, con stand propri o delegazioni, e tante anche le autorità internazionali nella giornata di apertura: il Ministro dell’Agricoltura Thsibangu Kalala della Repubblica Democratica del Congo, quello del Puntland (Somalia) Ismail Dirie Gamadid, il Ministro dell’Agricoltura Denis Lichi del Paraguay. E ancora i viceministri dell’Etiopia, Sani redi Ahmed Vice (Agricoltura) e Take Gebdeysus (Industria e del Commercio).

L’inaugurazione dalla fiera è presieduta dal Viceministro degli Affari Esteri Emanuela Del Re, alla presenza Presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini, insieme a numerose altre autorità.

Presenti nel corso della tre giorni fieristica ambasciatori e rappresentanti istituzionali di ben 22 Paesi: Angola, Benin, Camerun, Congo, Costa D’Avorio, Kenya, El Salvador, Etiopia, Ghana, Guinea, Honduras, Madagascar, Messico, Mozambico, Namibia, Peru, Senegal, Somalia, Sudan, Tanzania, Uganda, Zambia.Macfrut 2019 fiera internazionale dell'ortofrutta

Tra le novità la presenza di un padiglione interamente dedicato all’Africa, di cui l’area Subsahariana è partner internazionale. Saranno presenti 200 aziende provenienti da 14 paesi: Angola, Benin, Congo, Etiopia, Ghana, Kenya, Mozambico, Namibia, Senegal, Somalia, Sudan, Uganda, Tanzania, Zambia.

Sul tema, nel giorno di apertura della fiera, si tiene anche un convegno, alle 14,30: “Italia-Africa: una partnership rinnovata per lo sviluppo orticolo e agro-industriale”. Evento di caratura internazionale aperto dal Vice Ministro degli Affari Esteri dell’Italia Emanuela Del Re e chiuso da Alessandra Pesce sottosegretario al Ministero delle politiche agricole. Presenti i Ministri dell’Agricoltura Thsibangu Kalala della Repubblica Democratica del Congo e Ismail Dirie Gamadid Ministro del Puntland (Somalia); i Viceministri dell’Etiopia, Sani redi Ahmed Vice (Agricoltura) e Take Gebdeysus (Industria e del Commercio), Mohamed Kagnassy Consigliere Speciale per l’Agricoltura del Presidente della Guinea e Victor Domingos Canhemba Segretario Generale del Ministero dell’Agricoltura Mozambico.

Internazionalizzazione è ricerca di nuovi mercati di sbocco, come ricorda il convegno del Cso “L’Ortofrutta italiana a un punto di non ritorno: servono nuovi mercati”, insieme ai massimi esperti del settore, mercoledì alle ore 14.30.