Dealer Meeting Mitsubishi - 22 marzo Roberto Savini
. Roberto Savini, Sales Manager di Degrocar
― Il distributore Italiano di Mitsubishi carrelli elevatori si confronta con i dati e col futuro, sottolineando i punti forza e gli ambiti ancora ricchi di potenzialità

Negli ultimi anni la casa madre Mitsubishi è molto più vicina alle esigenze del mercato italiano, ha rinnovato la gamma interamente e confermato due anni di garanzia sulle macchine. Il lancio del 48V ha immesso sul mercato un prodotto assai efficiente e competitivo da molteplici punti di vista. Roberto Savini, Sales Manager di Degrocar ci ha illustrato il percorso dell’azienda, dal lancio del 48V all’ampliamento dell’organico, passando per le previsioni per il futuro, in relazione a finanziamenti statali e nuove disposizioni sulle emissioni.

Il 2018 è stato un momento di assestamento su tante linee. Oltre alla fortunata progettazione e al lancio del 48V, anche i controbilanciati elettrici sono andati forte. Quali altri progetti ha abbracciato Degrocar per ottimizzare ed incrementare la sua offerta?

Il lancio del 48V e l’apprezzamento che ha avuto sul mercato ci ha dato la misura di quanto, in termini di innovazione ed affidabilità, il nostro comparto apprezzi i nostri progetti. Sui controbilanciati abbiamo fatto davvero numeri importanti ma ritengo che il vero fiore all’occhiello della nostra offerta sia la flotta di carrelli a stock destinati alla vendita ed al noleggio. Un impegno importante da parte di Degrocar, che comporta un’ottima gestione finanziaria, e allo stesso tempo ha avuto il merito di rivoluzionare il nostro modo di operare. Abbiamo sempre dai 280 ai 350 carrelli elevatori disponibili a stock e questo fa la differenza soprattutto quando c’è da rispondere con solerzia a rivenditori e clienti finali che cercano la risposta ad un’esigenza in tempi rapidissimi.

Alla chiusura del primo trimestre del 2019, qual è la previsione che si sente di fare per il resto dell’anno?

L’incertezza sulle previsioni del 2019 regna sovrana. Presumiamo che il clima di incertezza riguardo i finanziamenti statali rallenterà gli investimenti. Non è ancora dato comprendere esattamente in che forma o in che misura ma se avessimo segnali chiari e prese di posizione coerenti in questa direzione, probabilmente il futuro sarebbe più chiaro.
Da parte nostra c’è la volontà di fare meglio e di essere più presenti sui singoli territori e a questo proposito i nuovi Area Manager, entrati a far parte del nostro staff quest’anno, ne sono un esempio chiaro e deciso. La direzione intrapresa è quella di rappresentare un vero riferimento su ogni singola area geografica del paese, per continuare a crescere come abbiamo fatto negli ultimi anni.
In più, abbiamo incrementato la capacità operativa dell’ufficio commerciale che è lo snodo nevralgico dell’azienda, il primo riferimento per i clienti e il primo consulente per i nostri concessionari.

In occasione dell’ultimo dealer meeting ha detto che Mitsubishi prevede, per l’anno in corso, un incremento della vendita dei controbilanciati a combustione interna.

A fine anno varierà la normativa sulle emissioni dei carrelli elevatori con motori endotermici e questo sarà quindi l’ultimo anno in cui potranno essere vendute le macchine con la normativa oggi vigente. In conseguenza di ciò, dal 2020 le limitazioni più severe riguardanti la riduzione delle emissioni porteranno ad un rincaro consistente nell’acquisto dei carrelli elevatori con motori a combustione interna. Questo fatto darà impulso alla sostituzione dei carrelli diesel entro il 2019.

L’integrazione col gruppo Unicarriers è passata un po’ in sordina. Cosa ha significato per voi?

Oggi stiamo toccando con mano i primi veri frutti della nuova strategia di integrazione industriale. Dopo una fase progettuale e di studio di quelle che potevano essere le sinergie è stato dato il via a moltissimi progetti che sono stati pensati per garantire prodotti tecnologicamente innovativi, performanti e con un elevatissimo rapporto prezzo/qualità. Stiamo producendo anche in Spagna ed in Svezia e sicuramente questo cambiamento è destinato a rendere più competitiva la nostra gamma di carrelli elevatori.