― Conosci gli accessori in grado di rendere ancora più efficiente il tuo carrello elevatore e agevolare le operazioni di movimentazione e manipolazione della merce? Ecco un elenco delle attrezzature preferite dagli operatori.

Quando si acquista un nuovo carrello elevatore – ma lo stesso vale per l’acquisto di un carrello usato – e si desidera valorizzarlo al massimo delle sue potenzialità, è doveroso innanzitutto sapere tutto sulle caratteristiche e funzionalità del carrello, ma anche conoscere nel dettaglio gli accessori e le attrezzature di cui si può aver bisogno in qualsiasi momento, a seconda del settore e della merce con cui si opera.

Il settore della movimentazione dei materiali è sempre più complesso e articolato, per questo abbiamo voluto creare un elenco delle principali attrezzature per carrelli elevatori oggigiorno disponibili: accessori e dispositivi che possono essere collegati al carrello e agevolare di molto il lavoro degli operatori.

Traslatore laterale

Si tratta di un accessorio che consente il posizionamento laterale del carico in base alla capacità del carrello, consentendo al conducente di posizionare il carico trasversalmente alla direzione di marcia, aumentando la produttività del carrello.

Posizionatore forche

È utilizzato spesso quando si lavora con carichi di dimensioni variabili, quindi lo spazio tra le forche necessita di essere regolato in modo appropriato. Grazie a questo accessorio le forche vengono posizionate esattamente senza che l’operatore debba scendere ogni volta dal carrello. I principali vantaggi sono la rapida gestione del carico e la riduzione dei danni ai prodotti o all’imballaggio.

Piastra rotante

La piastra rotante è un particolare tipo di piastra per carrello elevatore che, grazie alla possibilità di ruotare l’asse delle forche, consente di scaricare o rovesciare un carico e successivamente di riportare le forche in posizione di presa.

Tipi di pinze per carrello elevatore

Fra gli accessori più utili per un carrello elevatore ci sono varie tipologie di pinze che permettono una più efficace manipolazione dei materiali rispetto alle classiche forche, in particolare per la manipolazione dei carichi non pallettizzati, agevolando quindi tutte le operazione di movimentazione della merce e ottimizzando meglio l’utilizzo degli spazi.

Fra le pinze più utilizzate ci sono: le pinze rotanti, le pinze a speroni, le pinze per balle (o bobine), le pinze per tronchi.