Doosan carrelli elevatori
― Per un marchio internazionale, presenziare agli appuntamenti dedicati al settore è la chiave per ottimizzare le proprie strategie, all'interno di territori diversificati

Doosan è un marchio internazionale che non dimentica di puntare anche ad una forte presenza sul territorio. E lo fa prendendo parte ad eventi legati alle specificità regionali, così ricche di piccole e infinite differenze che, nonostante la caratura internazionale Doosan riesce a cogliere.
Uno degli ultimi eventi a cui ha preso parte di recente è la 58^ Edizione della Fiera Nazionale Agricoltura di Lanciano, una manifestazione che ha registrato oltre 30.000 presenze tra i 250 espositori chiamati ad popolare la tre giorni dedicata all’agricoltura.
La Fiera Nazionale negli anni è diventato un imprescindibile punto di riferimento per gli operatori economici ed i clienti finali di tutto il Centro Sud Italia, un appuntamento per visionare e conoscere le novità delle macchine agricole, industriali e di sollevamento e movimentazione merci.Doosan

All’evento, Doosan Italia, insieme al distributore in Abruzzo MDB di Fossacesia (CH), ha esposto la sua linea elettrica tre e quattro ruote (B18T-7, B20X-7 e B25X-7), il carrello elevatore frontale diesel D30S-7, lo stoccatore compatto LEDS 12.5C e la gamma di transpallet elettrici LEDH20M e BPSC15E-7. Quest’ultimo in particolare, rappresenta l’ultimo arrivato in casa Doosan, introdotto proprio nel 2019, che amplia verso il basso l’offerta dei transpallet elettrici del marchio. Adatto per cicli di lavoro leggeri, consente la movimentazione di carichi fino a 15 quintali ed è alimentato da due batterie semi-trazione.

DoosanPer Doosan aver preso parte alla Fiera Nazionale Agricoltura è stata un’occasione veramente importante, soprattutto in relazione all’alto numero di addetti ai lavori che hanno visitato lo stand, interessati alle novità e proposte presentate per l’occasione.
Oltre ad essere concessionaria Doosan da oltre 10 anni, MDB si distingue per la produzione di macchine speciali per il giardinaggio e la movimentazione. Il genio inventivo del fondatore, Mario Di Biase, ha fatto sì che l’azienda detenga diversi brevetti. Fiore all’occhiello è la produzione di macchine telecomandate per la manutenzione del verde, in grado quindi di lavorare in ambienti pericolosi come i cigli delle autostrade senza rischio per gli operatori.

I primi di aprile invece sono stati per Doosan l’occasione per partecipare alla tradizionale Fiera di Mezza Quaresima di Sansepolcro. A rappresentare il marchio, il dealer Officina Candolesi, con il suo amministratore, Silvano Innocenti ed il Responsabile commerciale, Manuel Paggetti.
Dal 1979, l’Officina Candolesi è il centro nevralgico della vendita di carrelli elevatori sul territorio toscano, che offre inoltre la possibilità di istituire corsi di formazione per carrellisti. DoosanUn importante afflusso di visitatori interessati ai carrelli elevatori Doosan ha potuto apprezzare le caratteristiche delle versioni diesel ed elettriche, destinate a clienti esigenti che intendono operare in piena efficienza nella movimentazione delle merci.
I carrelli Doosan, infatti, seguono la filosofia di una costruzione lineare dalle alte prestazioni, offrendo robustezza e  garantendo il massimo valore per il cliente. Carrelli che, soprattutto per ciò che attiene la Serie 7, sono in grado di superare i più alti standard di sicurezza. DoosanDue appuntamenti che quindi si inseriscono pienamente nella filosofia di Doosan e che hanno saputo esaltare l’eccellenza di un marchio internazionale ma assai presente sui singoli territori italiani. Un modo di rispondere alle esigenze diversificate di un mercato, quello italiano e regionale, segmentato, che ha necessità di risposte concrete.