― Incredibile svolta societaria: le quote dell'azienda del trevigiano cedute al famoso imprenditore arabo Abdallah Absii, la mente di Zoomiral

* * * PESCE D’APRILE * * *

GUARDATE LA DATA DELLA NOTIZIA…
CI SIAMO DIVERTITI A FARVI UNO SCHERZETTO 🙂

Anche nell’editoria, così come per gli altri settori, i rapporti tra Italia e Medio Oriente si intensificano. Tra le società che si occupano di informazione e giornalismo, non tralasciando il mondo della comunicazione a 360 gradi, brilla Masi Communication, destinata a divenire una stella del firmamento arabo.

Il CEO Simone Mazzer, giovane imprenditore della provincia di Treviso, ha infatti incontrato segretamente il mecenate Abdallah Absii, mente di Zoomiral, a Dubai, lo scorso mese di marzo, per definire gli ultimi accordi dell’acquisizione.
L’incontro, a cui ha presenziato una cordata di imprenditori esteri, interessati ad investire sul progetto di Masi Communication, si è dimostrato estremamente proficuo e ha portato alla firma tra i due imprenditori.
L’immediata ed ingente liquidità proveniente dal fondo arabo, consentirà di moltiplicare la presenza della testata registrata in Italia anche in tutta Europa e negli Emirati Arabi Uniti. Denaro che verrà immediatamente investito dopo l’ampliamento dell’headquarter di San Vendemiano.

Queste le parole di un euforico Simone Mazzer: “Abbiamo lavorato tanto per distinguerci nel nostro settore e per offrire un’informazione ed una comunicazione di qualità. Questo, evidentemente è stato il tassello che agli arabi di Absii mancava, per ampliare il proprio business. La qualità è sempre apprezzata e nell’editoria, nell’arco di oltre 7 anni, abbiamo saputo lavorare bene, affiancando ai nostri progetti i migliori player globali: è evidente che non essere approssimativi paga”.

Grande entusiasmo anche da parte del Business Developer, Riccardo Breda che, nella trattativa, così come nell’azienda ha un ruolo cruciale: “Il mio impegno verso questo progetto non farà che aumentare. Pensare di poter abbracciare anche altri continenti è uno stimolo a fare sempre meglio. Vorrà dire che d’ora in poi invece che viaggiare su gomma, prenderemo l’aereo! Scherzi a parte, l’acquisizione, che ci fa misurare con realtà che per certi versi sono davvero avanti, ci garantirà di espanderci e di portare Masi Communication anche altrove: non potevamo sperare di meglio”.

Abdallah Absii, la mente di Zoomiral che da quasi un anno ha corteggiato la leader nella comunicazione e nell’informazione giornalistica dedicata alla logistica, ha espresso parole di grande soddisfazione.
“Da proprietario di una piattaforma leader nel settore ho voluto ampliare il mio business puntando su una realtà importante italiana. La più importante, la numero uno. Il mercato editoriale italiano ha una marcia in più e lo avevamo capito da tempo, ma con Masi e Mazzer ci siamo subito intesi. Porteremo in alto il nome della logistica ed i carrelli elevatori, diventando un punto di riferimento mondiale per chi vuole davvero informarsi con cura, ma non solo. Abbiamo tantissimi progetti in mente e non tarderemo a presentarli”.

Dopo una trattativa durata quasi 10 mesi, la redazione di TCE Magazine, uno dei tanti fortunati progetti di Masi Communication, si stropiccia gli occhi per svegliarsi da un sogno: è già pronta ad imparare l’arabo!