Transport Logistic 2019 a Monaco di Baviera dal 4 al 7 giugno
― Il salone della logistica Transport Logistic 2019 dedicato alle nuove tendenze per la distribuzione nell'ultimo miglio, tratterò anche temi del trasporto sostenibile.

L’incremento del commercio online rende molto rilevante il tema dell’ultimo miglio, mentre strade intasate dal traffico ed emissioni inquinanti sono l’altra faccia di una medaglia che pone difficili questioni sul tavolo del Transport Logistic, il più importante evento europeo della logistica che si terrà a Monaco di Baviera dal 4 al 7 giugno.

I protagonisti del Trasport Logistic: la Dachsen

Tra i temi che saranno affrontati all’interno del salone della logistica, l’incremento del numero delle spedizioni. È chiaro che le merci raggiungono i magazzini del commercio al dettaglio con una frequenza sempre maggiore ed i comuni reagiscono all’aumento del traffico con divieti e restrizioni per l’accesso ai mezzi deputati al trasporto. Molti sono gli istituti di ricerca che stanno testando soluzioni per impedire il collasso nei centri urbani e Trasport Logistics sarà l’occasione ideale per discutere tra esperti delle nuove idee che si stanno sviluppando sul campo.

Per altro, al salone prenderanno parte anche i vincitori di un concorso di logistica urbana sostenibile indetto dal Ministero Federale per l’Ambiente. Tra questi, la Dachser, che nel centro di Stoccarda ha di recente istituito un’area di consegna a emissioni zero, la Emission-Free Delivery, che utilizza camion elettrici affiancati da cargobici e micro hub. Un sistema che presto si estenderà anche alle altre città attraverso filiali “istruite” sia a dialogare ed a proporre le soluzioni a emissioni zero disponibili, che a cooperare con direttamente i comuni.

L’Istituto Fraunhofer e l’ottimizzazione acustica

A prendere parte al salone ci sarà anche l’Istituto Fraunhofer per i flussi di materiali e la logistica che presenterà una soluzione ecosostenibile per la logistica notturna silenziosa. Un progetto che punta sull’ottimizzazione acustica dei camion elettrici e sulla silenziosità dei nuovi equipaggiamenti per carico e scarico merci. La soluzione è già stata implementata nei supermercati di Colonia ed i test si sono svolti senza alcuna difficoltà, raccogliendo il favore dei vicini, soddisfatti della nuova tecnologia che abbassa la soglia dei rumori notturni.
L’istituto ha anche ottenuto il premio speciale per il trasporto sotterraneo delle merci con lo Smart City Loop, che sposta le merci (vuoti e resi) dal centro città verso la periferia.

L’Università di Duisburg-Essen

Uno sguardo al futuro lo porterà a Monaco anche il mondo accademico, che vorrebbe mettere le sue soluzioni a servizio della logistica urbana. Droni per le consegne e Vision Van: un furgone con vano di carico automatico e droni integrati per la consegna autonoma aerea. Una sorta di aereo taxi in grado di spostarsi da solo ed un sistema di funivie ad esso collegato sarebbe l’ambizioso e futuristico progetto studiato per La Paz, Bolivia. Soluzioni che potrebbero funzionare ma che sollevano ancora una volta questioni legali incresciose in seno alla fornitura aerea nei centri urbani. Una matassa che ancora non si è riusciti a dipanare ovunque e del tutto.