― Nonostante un 2018 positivo, non mancano le incertezze. Parliamo di fare impresa nel 2019 con un’imprenditrice del settore

Il 2018, in particolare per il settore dei carrelli elevatori, è stato un anno vivace, di crescita e sviluppo. Indice di un’economia che si sta muovendo, il carrello elevatori infatti è un elemento trasversale, comune a tutti i settori in cui c’è esigenza di movimentare merci e, la salute di questo comparto, è indice di salute in generale dell’economia.
“Il 2018 non è andato male – ci ha spiegato Carla Pedol,una dei responsabili dell’omonima azienda da qualche decennio nel settore ricambistica per carrelli elevatori e movimentazione, quando le abbiamo chiesto un commento sul mercato. E ha proseguito – non è stato un anno facilissimo ma abbiamo raggiunto e, in alcuni casi anche superato, gli obiettivi che ci eravamo fissati”.

Il punto del 2018

Secondo l’esperienza dell’Azienda Pedol, le due sorprese più grandi del 2018 sono state il mese di settembre, più calmo del previsto, ma a fronte di un luglio eccezionale, nel quale si è lavorato davvero bene. Pedol ha visto l’introduzione nella sua gamma di prodotti di alcune novità, tra cui dispositivi di sicurezza e carica batterie. Il 2019 porterà ulteriori novità con un occhio di riguardo particolare al settore sicurezza.

Cosa aspettarsi del 2019

Dopo un 2018 positivo, molti per il 2019 si attendono un calo fisiologico, “forse anche indotto – spiega sempre Carla Pedol – perché l’economia, si sa, vive anche di aspettative e il fatto che non ci sia una politica industriale molto chiara potrebbe indebolire la propensione agli investimenti delle aziende e causare una contrazione del mercato. Quando è stata messa a programma l’Industria 4.0 abbiamo visto una nuova primavera che adesso però non c’è. Diciamo che se pensiamo ad un paese che, prima di investire nell’industria, pensa a progetti come il reddito di cittadinanza, capiamo quali sono le priorità”.

Fortunatamente gli imprenditori hanno lo spirito di andare avanti e, per indole, per bisogno, perché spesso non hanno altra scelta, cercano di costruire qualcosa di buono con quello che c’è e con le prospettive di sviluppo che si possono progettare.

Consulta qui la scheda di Fratelli Pedol S.p.A. con info e contatti