― Progettato sulle esigenze dell’operatore, il nuovo transpallet HELI ne riduce gli sforzi semplificandone la manovrabilità

HELI, sforzi ridotti e manovre semplificate.
Se si dovesse ridurre in estrema sintesi l’elenco delle qualità dell’ultimo transpallet nato in casa HELI, si potrebbe descriverlo proprio così. Come uno strumento completamente progettato sulle esigenze dell’operatore che ne semplifica la manovrabilità, offrendo all’utilizzatore un modo di lavorare del tutto nuovo, con minor sforzo grazie al sistema di traslazione e sollevamento elettrico.
Il mezzo specifico per tutte le operazioni di carico e scarico dei camion, che spesso appesantiscono il lavoro di movimentazione delle merci.

Una grande attenzione è stata riservata infatti da HELI al nuovo CBD 12, in ambito produttività. Il nuovo transpallet elettrico con portata da 1200 kg è dotato infatti di una batteria al litio da 48V/20 A, senza manutenzione, vero punto di forza del prodotto. Con una carica completa, il neonato di casa HELI può lavorare fino a 6 ore senza sosta e ricaricare la sua batteria nell’arco di sole 3 ore.

Inoltre, può essere equipaggiato di una seconda batteria frontale in soli 10 secondi, consentendo un lavoro senza fermi macchina. Un’ottimizzazione davvero eccellente, se si pensa a quanto sia fondamentale non perdere il ritmo del lavoro, soprattutto in momenti di picco.

Ugualmente importante, il Motore AC che offre una maggior rapidità di risposta elettrica, senza spazzole e senza manutenzione e la possibilità di controlli multifunzionali sul timone che permettono all’operatore di gestire trazione e sollevamento esterno con una sola mano.

Infine, la ruota motrice in poliuretano ed il rullo anteriore di carico doppio sono gli ulteriori punti forza di questo piccolo e pratico transpallet elettrico, dotato della giusta flessibilità per operare in spazi ridotti come camion o ascensori.