Ecomondo è stata la vetrina per le tecnologie d’avanguardia, per l’ottimizzazione della produttività ed il risparmio energetico. Ed è proprio all’interno di questo momento di incontro che hanno avuto spazio le innovazioni di CLS per la logistica del riciclo.

Ne abbiamo parlato con Michele Calabrese, Responsabile Marketing e Prodotto di CLS.

Quello di Ecomondo è oramai un appuntamento fisso che ogni anno ci consente di focalizzare l’attenzione sulle nostre più recenti innovazioni. Quest’anno il focus ha riguardato in prevalenza il settore del riciclo. Al nostro stand abbiamo esposto le presse orizzontali a legatura automatica HSM VK8818 R-FU in grado di produrre tra le balle di PET più performanti del settore, con un peso specifico al metro cubo che raggiunge fino a 507 kg/m3. Un vero e proprio record che consente di ottenere una netta ottimizzazione dei costi di trasporto. Grandi protagoniste del nostro stand sono state poi le presse V-press 860L. Uniche nel loro genere, producono balle inforcabili, che non necessitano di pallet per la movimentazione con carrelli a forche, e garantiscono un risparmio energetico fino al 30% rispetto alle più diffuse presse in circolazione.

Avete presentato il carrello Hyster Cool Truck con sistema iDAC. Ci può parlare di questo prodotto, che entra a pieno titolo nella gamma delle soluzioni per la logistica del riciclo?

Il carrello Hyster Cool Truck offre la possibilità di lavorare senza interruzioni in ambienti polverosi e ad alta intensità. Il punto di forza di questo prodotto è sicuramente l’affidabilità che è in grado di garantire anche all’interno di contesti particolarmente sfidanti, dove la necessità di un’operatività continua e senza interruzione è all’ordine del giorno. Questo carrello elevatore, infatti, è stato progettato appositamente per l’industria della carta e del riciclo con l’obiettivo di superare il classico problema del surriscaldamento dei motori a causa dell’aspirazione di polvere e detriti. Tutto questo, permette così di limitare al minimo i costi dovuti all’inattività dei carrelli per la movimentazione.

La trasmissione Duramatch® di serie su questo carrello, cosa garantisce?

La trasmissione Hyster® Duramatch™ grazie al Controlled Power Reversal assiste il conducente anche nei cambi di direzione più impegnativi, contribuendo a prolungare la vita di freni e pneumatici, riducendone lo slittamento e di conseguenza l’usura. Queste caratteristiche riducono i carichi d’urto della trasmissione, con una conseguente maggiore durata dei componenti e minori costi operativi, garantendo ancora una volta un’affidabilità senza pari in qualsiasi contesto.

Il carrello può essere equipaggiato con tutte le tipologie di attrezzature? Quali, ad esempio e per quali utilizzi?

Questo modello può essere equipaggiato con tutte le tipologie di attrezzature, come possono essere ad esempio pinze per balle o per bobine, piastre rotanti o pinze per pallet multipli.

In un’ottica di ottimizzazione della manutenzione e dell’integrazione digitale dei mezzi di movimentazione nei processi produttivi, ad Ecomondo avete portato anche una dimostrazione del vostro nuovo sistema iDAC. Ci può dire qualcosa di più della soluzione che consente di controllare l’operatività dei carrelli e di tutti i macchinari? Come è stata accolta?

Considerando che negli ultimi anni la domanda di sistemi integrati per aumentare la produttività dei mezzi tradizionali è in crescita sostenuta grazie allo sviluppo delle tecnologie legate al mondo IoT, la proposta di iDAC è stata accolta con grande interesse. Il sistema di Integrazione Digitale Avanzata di Cls – iDAC permette di integrare qualsiasi macchinario nei processi logistici e produttivi con l’invio e la ricezione di dati e istruzioni operative consultabili e gestibili in tempo reale tramite portale e interfacce web. Trattandosi poi di un sistema interamente personalizzabile in grado di raccogliere dati di qualsiasi tipo, si presta davvero a incontrare esigenze di diversa natura, sia di processo che di sicurezza. Inoltre, in termini di razionalizzazione dei processi in corso, un aspetto che è stato molto apprezzato è la possibilità di ricevere in tempo reale notifiche ed eventuali allarmi, analizzandone gli impatti sulle reportistiche accessibili dal portale web.