Nasce “Sistemi intralogistici”, la sezione Aisem per rappresentare le industrie del magazzino automatico ed avanzato

Novità in casa Aisem: l’Associazione Italiana Sistemi di Sollevamento, Elevazione e Movimentazione, federata ad Anima, si apre anche ai produttori di magazzini automatici, sistemi verticali modulari, shuttle, Agv, miniload e automazione industriale.
Nasce così “Sistemi intralogistici”.

Oggi giorno è sempre più palese quanto sia rilevante che ogni attore della catena logistica collabori e comunichi per il buon funzionamento di ogni singola azienda. Quando si tratta di movimentare una merce, tutte le realtà coinvolte, dal primo all’ultimo passaggio, devono operare in maniera chiara e trasparente, potendosi fidare di ciò che è stato fatto prima di loro e di ciò che verrà fatto dopo.

Per questo motivo è molto importante ciò che sta succedendo in Aisem (Associazione italiana sistemi di sollevamento, elevazione e movimentazione, federata ad ANIMA Confindustria Meccanica Varia) dove hanno preso il via i lavori per la creazione della sezione “Sistemi intralogistici”, nuovo comparto per coinvolgere anche tutte le realtà coinvolte nelle dinamiche di magazzino: produttori di magazzini automatici, sistemi verticali modulari, shuttle, Agv, miniload e automazione industriale.

Per ora sono una decina le aziende interessate a partecipare a questo nuovo comparto industriale che si aggiunge alle otto tipologie merceologiche già presenti in Aisem, suddivise in quattro sezioni: carrelli industriali, attrezzature e componentistica, sollevamento.
“Sistemi intralogistici” va a costituire quindi la quinta sezione dell’associazione Aisem, rispondendo ad una nuova esigenza del mercato.

Aisem è un’Associazione di rilievo nel nostro paese, basti pensare che i comparti “sollevamento e trasporto” e “carrelli industriali semoventi” da essa rappresentati occupano in Italia rispettivamente 10.300 e 4.180 unità, per un fatturato di 2,7 miliardi di euro e 1,36 miliardi di euro, una quota export/fatturato del 32% ciascuno.

ANIMA Confindustria Meccanica Varia ed Affine (a cui Aisem è confederata) è l’organizzazione industriale di categoria che, in seno a Confindustria, rappresenta le aziende della meccanica varia e affine, un settore che occupa 214.000 addetti per un fatturato di 47,4 miliardi di euro e una quota export/fatturato del 60,8%% (dati riferiti al consuntivo 2017).
I macrosettori rappresentati da ANIMA sono: macchine ed impianti per la produzione di energia e per l’industria chimica e petrolifera – montaggio impianti industriali; logistica e movimentazione delle merci; tecnologie ed attrezzature per acqua e prodotti alimentari; tecnologie e prodotti per l’industria; impianti, macchine prodotti per l’edilizia; macchine e impianti per la sicurezza dell’uomo e dell’ambiente; costruzioni metalliche in genere.