Nuovi software ammessi all’agevolazione; procedura di accesso semplificata; novità sui controlli.

Nel mese di agosto il Ministero dello Sviluppo Economico ha disposto un aggiornamento della Nuova Sabatini, la legge che concede alle piccole e medie imprese un finanziamento a tasso agevolato per l’acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature.

Leggi anche

Incentivi nel mondo del carrello elevatore

Tre le le novità: la prima riguarda l’ammissione di nuovi software all’agevolazione (l’elenco, disponibile in fondo al testo, sale ora a 24); la seconda riguarda invece la procedura di accesso all’agevolazione che viene semplificata; la terza riguarda invece i controlli.

Software finanziabili

Vengono inseriti tra i software che possono godere del finanziamento anche i sistemi di gestione della catena logistica finalizzata al drop shipping (il modello che prevede la vendita di un prodotto ad un utente finale senza possederlo materialmente nel proprio magazzino, una modalità che spesso interessa gli e-commerce); software e i servizi digitali per la fruizione immersiva, interattiva e partecipativa, ricostruzioni 3D, realtà aumentata; software, piattaforme e applicazioni per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-fabbrica, fabbrica-campo con integrazione telematica dei dispositivi on-field e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica di prestazioni e guasti dei dispositivi on-field).

Non varia l’elenco dei beni materiali.

Accesso all’incentivo

La novità, introdotta per semplificare l’accesso all’incentivazione, passa per il rinnovo completo della modulistica da presentare. In fondo al testo il link dove trovare tutti i moduli: domanda, dichiarazione ultimazione investimento, richiesta erogazione prima quota contributi, richiesta erogazione dei contributi, ripartizione importi finanziamento, interconnessione e integrazione dei macchinari 4.0, allegati.

Controlli sulle imprese

Secondo la nuova circolare datata agosto 2018, il Ministero intende effettuare periodicamente un controllo su un campione di imprese per verificare la veridicità delle dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà rilasciate in fase di richiesta di erogazione.