― Prima edizione: quasi 250 espositori, oltre 5000 visitatori, 19.000 mq coperti di esposizione, 1500 mq scoperti di esposizione, oltre 50 workshop. circa 250 relatori.

Bilancio positivo per la prima edizione di Green Logistics Expo, il salone che, dal 7 al 9 marzo a Padova, ha puntato i riflettori sul tema logistica sostenibile, i vantaggi che possono derivare da una svolta green del comparto e la necessità di farlo il prima possibile.

Quasi 250 gli espositori che hanno aderito all’evento, suddivisi nei filoni tematici proposti: intermodalità, logistica industriale e al real estate, e-commerce e logistica urbana.
Oltre 5000 (5147!) i visitatori, con un picco nella seconda giornata di manifestazione, che hanno potuto visitare i 19.000 mq coperti di esposizione, i 1500 scoperti e che hanno potuto assistere agli oltre 50 workshop animati da circa 250 relatori.
Un successo oltre ogni previsione per quello dedicato all’evento e-commerce, organizzato da WMR Cappello, che ha registrato oltre 700 partecipanti.

Anche l’inaugurazione delle nuove gru elettriche a portale di Interporto Padova ha catalizzato l’attenzione degli operatori, grazie anche ad uno spettacolare collegamento in diretta audio video dal terminal intermodale proiettato su un maxischermo nella sala plenaria.

La soddisfazione è confermata, oltre che dagli organizzatori, anche dagli operatori: buoni contatti, opportunità di business e occasioni di aggiornamento professionale.

Un importante endorsement è arrivato anche da Renato Mazzoncini, AD di FSI che nel corso della tavola rotonda di apertura ha affermato: “Quando abbiamo presentato il nostro progetto per le merci, abbiamo dovuto farlo a Monaco, in Germania: adesso finalmente anche l’Italia ha una manifestazione di riferimento per la logistica e quando avremo una nuova presentazione potremo farla qui”. 

A rendere omaggio al neonato salone anche la presentazione di alcune novità tecnologiche avvenuta proprio  durante la tre giorni: i camion elettrici di FOUR, giunti in fiera da Roma e da Milano, software per la ottimizzazione dei carichi groupage di Trans-Cel l’azienda padovana di trasporto che ha appositamente assunto un matematico per elaborare il modello, fino al carro merci che si muove da solo negli scali grazie ad un piccolo motore elettrico proposto dalla calabrese Co.El.Da Software, che ha già un prototipo in prova su un binario messo a disposizione da RFI.

Interporto Centro Ingrosso di Pordenone è stato premiato da Green Logistics Expo come esempio di partecipazione innovativa e vincente a una manifestazione fieristica per aver riunito in un Cluster le aziende dell’area operanti nell’intermodalità, nella logistica e nella distribuzione.

Anche Masi Communication ha partecipato con soddisfazione all’evento, una prima edizione ha gettato della basi solide per crescere, continuando a mantenere vivo il dibattito su logistica e sostenibilità. Ansiosi di vedere l’edizione 2020!