― Grazie a Green Logistics Expo l'industria fa un altro passo avanti verso la sostenibilità.

Si è conclusa questo pomeriggio la prima edizione di Green Logistics Expo, l’innovativo salone organizzato da Interporto Padova e PadovaFiere iniziato lo scorso 7 marzo.

Tre giornate molto interessanti, a cui possiamo dare il merito di aver calato il tema della sostenibilità in maniera seria e concreta nella parte più pratica e importante dell’industria: la movimentazione di cose e persone.

Oggi la sostenibilità è vista ancora solo nella suo lato più etico, aspetto che, se da un lato conferisce valore, dall’altro distanzia questo concetto dalla quotidianità del lavoro… come a dire: “si è bello e buono essere sostenibili, ma ora non posso!”. Ecco, Green Logistics Expo ha proprio dato una spinta forte per colmare questa distanza, mostrando come la sostenibilità sia un modo nuovo e innovativo di fare impresa, che consente di avere benefici concreti e reali, di avere risultati migliori rispetto a quanto si può raggiungere con le dinamiche tradizionali.

Sfiorate le 250 adesioni di aziende espositrici, numero molto promettente considerando che l’evento è solamente alla sua prima edizione e ha proposto un taglio davvero inedito al tema. In mostra (su due padiglioni per complessivi 19.000 mq più un’area esterna di ulteriori 1.500 mq) tante tecnologie che, in un momento in cui sono messi in discussione consolidati paradigmi, hanno dimostrato che ci sono molte realtà che guardano al futuro sia in termini di prodotti che di modelli e di organizzazione, con una visione che punta al grande tema della sostenibilità, in particolare declinato negli ambiti ambientale ed economico.

Di tutto rispetto anche le collaborazioni di enti e istituzioni che hanno animato il calendario convegni: 50 eventi tra convegni, workshop, performance, corsi di formazione, presentazioni di prodotto, dimostrazioni, con la presenza di oltre 250 relatori, italiani e stranieri, in rappresentanza delle massime istituzioni, della governance – Comunità europea, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e dell’Ambiente, Regioni e Amministrazioni Locali – di primarie aziende della logistica, della produzione e della ricerca.