― Scade oggi il termine per presentare la domanda per ricevere il voucher IT per la digitalizzazione delle PMI.

Oggi è l’ultimo giorno per presentare la domanda per i voucher IT per la digitalizzazione delle Piccole Medie Imprese.

Cosa sono i voucher IT per la digitalizzazione delle PMI

Si tratta di contributi fino a 10mila euro per l’ammodernamento tecnologico, per il 50% a fondo perduto.
I destinatari del bonus sono le Piccole e Medie Imprese, il periodo per la presentazione delle domande era da 30 gennaio al 9 febbraio 2018.

L’iniziativa rientra nell’ambito di spingere l’impresa italiana verso l’industria 4.0, elevando il livello tecnologico delle aziende italiane, supportando i loro investimenti in ottica digitale. A disposizione delle aziende fino a 100 milioni di euro (32,5 milioni a valere sul PON Imprese e Competitività e 67,5 milioni sul Fondo Sviluppo e Coesione 2014/20) per il loro ammodernamento tecnologico.

Si tratta di una misura istituita dal Piano Destinazione Italia, che nel suo iter di approvazione ha già accolto i pareri fortemente favorevoli delle associazioni di categoria.

Destinatari del contributo

Posso richiedere il contributo tutte le micro, piccole o medie imprese, requisito fondamentale avere sede legale e/o unità locale attiva in Italia. Il contributo interessa tuti i settori eccetto quello agricolo e ittico.

Spese finanziabili

Il bonus può essere utilizzato per hardware o software, ma anche per servizi: consulenza specialistica, formazione qualificata…
L’importante è che l’intervento sia volto ad uno o più sei seguenti scopi: miglioramento dell’efficienza aziendale, ammodernamento dell’organizzazione del lavoro, sviluppo di soluzioni di e-commerce, introdurre una connettività a banda larga e ultralarga o un collegamento via satellite alla rete internet, dare una formazione ICT qualificata al personale.

Le agevolazioni verranno erogate ai sensi del Regolamento de minimis, a fondo perduto fino al 50% delle spese ammesse al beneficio. L’importo complessivo finanziabile non potrà comunque essere superiore a 10.000 euro.